Vai alla home di Parks.it

Sedimenti dai Canali Osone e Goldone, le immagini da drone

Il reportage di Mantovauno sullo sgrigliatore che il Parco realizzerà per contenere l'ingresso del materiale flottante nelle Valli

(Mantova, 08 Gen 20) Il network Mantovauno ha realizzato un approfondito reportage sugli imminenti impegni del Parco del Mincio per la tutela della Riserva Naturale delle Valli del Mincio.

Nel servizio, curato da Monica Bottura, le immagini girate dall'alto con drone testimoniano l'entità degli sversamenti provenienti dai canali che hanno origine al di fuori del Parco del Mincio e che rappresentano una delle principali cause di inquinamento della Riserva Naturale, tra le più importanti zone umide interne del Nord Italia, Zona di Protezione Speciale (ZPS) e Zona Speciale di Conservazione (ZSC) per il pregio degli habitat naturali e seminaturali e della fauna selvatica che la popolano.

La qualità delle acque dei canali Osone e Goldone, in particolare, risente negativamente dell'apporto di nutrienti e di materiale particellato.

La quota di trasporto solido convogliata da ciascun canale verso le Valli del Mincio è stata infatti di recente stimata in circa 250 tonnellate all'anno di sedimenti costituiti soprattutto da limi sabbiosi, con elevata quantità di materiale flottante composto da erba, legname e plastica.

Per contrastare i danni causati dai materiali trasportati dagli affluenti, il Parco del Mincio ha pianificato una duplice azione.

I progetti dell'ente riguardano in particolare la realizzazione di uno sgrigliatore nel punto terminale del canale Osone, in grado di limitare l'ingresso del materiale flottante, di trattenere parte del trasporto solido e di migliorare la qualità delle acque. L'investimento legato al progetto Ecopay Connect 2020 ammonta a  € 387.500,00, cofinanziato da Fondazione Cariplo e AIPO.

In partnership con AIPO e Italia Nostra Onlus, il Parco ha inoltre candidato al bando "Emblematici Provinciali" anno 2019, promosso dalla Fondazione Comunità Mantovana onlus, un progetto che prevede il miglioramento della qualità delle acque attraverso la rimozione di limi presenti in prossimità dei canali Osone e Goldone, aumentando il ricambio idrico con l'innalzamento delle quote di scorrimento. 

Guarda il video reportage: https://youtu.be/0J9BJdgJduI

 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco del Mincio