Vai alla home di Parks.it

Valli del Mincio: in corso i lavori per migliorare la circolazione idrica

Le opere sono finalizzate a contrastare processi di interramento che alterano gli ambienti acquatici e ripariali

(Mantova, 29 Gen 20) Sono in corso nelle Valli del Mincio i lavori di manutenzione straordinaria avviati dal Parco del Mincio per migliorare la circolazione idrica e contrastare i processi di interramento nella riserva naturale.

Le Valli del Mincio rappresentano una delle aree umide interne di maggior interesse  conservazionistico della regione continentale italiana per le numerosissime specie vegetali e animali di interesse conservazionistico che  trovano in quest'area un sito ideale di rifugio e di approvvigionamento. Riserva Naturale, Zona Speciale di Conservazione e Zona di Protezione Speciale, le Valli sono inoltre considerate il principale hot spot non costiero di biodiversità della regione continentale italiana.

Nonostante le misure di protezione e conservazione messe in atto dal Parco, negli ultimi anni si osservano costanti e diffusi processi di interramento che alterano gli ambienti acquatici e ripariali, minacciando la conservazione del patrimonio di habitat e specie.

I lavori, realizzati dall'ente con risorse ottenute tramite un bando di Regione Lombardia dedicato alle manutenzioni straordinarie nelle aree protette, sono pertanto finalizzati al ripristino della funzionalità idrodinamica di ambienti acquatici oggi disconnessi a causa dell'ostruzione dei canali, e alla ricostituzione di condizioni di naturalità e di umidità ideali per la specie autoctone. 

"Proprio il mantenimento ed il recupero del naturale flusso idraulico – spiega il presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer - potrà migliorare l'apporto idrico alle formazioni vegetali e alla fauna presenti, preservando sia le condizioni di sviluppo di canneti e cariceti sia le condizioni di flusso e ossigenazione delle acque, a favore in particolare della fauna acquatica. In tema di qualità delle acque, le azioni del Parco proseguiranno con la realizzazione di due nuovi progetti per il contenimento dei solidi sospesi trasportati dai canali Goldone e Osone". 

Il personale specializzato incaricato dall'ente è impegnato in questi giorni nella rimozione dei sedimenti e di parte della biomassa accumulata sul fondo dei canali, e nel taglio selettivo di ripulitura e asportazione di tronchi o piante morte presenti nei tratti sottoposti a manutenzione tra gli abitati di Rivalta sul Mincio e Grazie di Curtatone, in sponda destra. 

Le opere vengono realizzate con mezzi natanti speciali – macchina anfibio per il taglio e la raccolta di vegetazione palustre, motopontone per il trasporto di gru e motobrache falcianti - che il Parco ha in parte avuto in dotazione dalla Provincia di Mantova e in parte acquistato, allo scopo di costituire il primo sistema attrezzato in Italia per la raccolta della vegetazione palustre in una zona umida, caratterizzata da terreni poco portanti.

Gli interventi in corso rappresentano la fase invernale di un ciclo di manutenzioni straordinarie che proseguiranno durante i mesi primaverili ed estivi con il contenimento delle specie vegetali invasive Fiore di loto e Ludwigia grandiflora exapetala, da cui originano grandi quantità di materiale organico corresponsabile dei processi di interramento. Le risorse messe in campo dal Parco del Mincio ammontano complessivamente a 50mila euro.

Una fase dei lavori di manutenzione straordinaria nelle Valli del Mincio
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco del Mincio