Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale Molentargius - Saline

Banner Locale per la promozione del territorio

Itinerari



Il Percorso del Parco Bus

Attualmente le visite guidate si svolgono esclusivamente su prenotazione in collaborazione con l'Associazione per il Parco Molentargius-Saline-Poetto (Tel. 070671003-070659740).

Il percorso inizia in prossimità dell'Edificio Sali Scelti e prosegue in pullman costeggiando prima il Perda Bianca e quindi le vasche salanti di Cagliari.
All'altezza dell'idrovora del Rollone si svolta verso le cave di sabbia di Is Arenas e si proseque fino a raggiunaere lo stagno del Bellarosa Maggiore, l'ecosistema filtro e poco oltre il Bellarosa Minore.
Durante la visita sono previste delle soste per l'osservazione della flora e dalla fauna presso le aree verdi del Parco situate agli ingressi lato Cagliari e Quartu.

  • Edificio Sali Scelti
    Fa parte dell'insieme degli edifici della Città del Sale realizzata intorno agli anni trenta in stile liberty e costituita da fabbricati industriali, edifici comunitari e abitazioni degli operai. Era destinato alla purificazione del sale ad uso alimentare ed oggi, grazie ad un restauro terminato nel 2004, è la sede del Parco e ospita al suo interno gli uffici tecnici e amministrativiPer informazioni e prenotazioni si può contattare il numero 070671003-070659740.

  • Aree verdi
    Si trovano sia sul lato Cagliari che sul lato Quartu e rappresentano il limite tra l'urbanizzato e le aree di rilevante valenza ambientale. Qui è possibile osservare piante in pericolo di estinzione iscritte nella "Lista rossa" come il Fungo di Malta e tra gli uccelli acquatici il Fenicottero, la Garzetta, il Falco di palude, il Cavaliere d Italia, il Fraticello, il Martin pescatore, il Moriglione, il Tuffetto e numerosi altri.

  • Le Saline e l'idrovora del Rollone
    La produzione del sale è ormai interrotta, ma la circolazione idrica nelle vasche evaporanti e salanti viene mantenuta al fine di salvaguardare i delicati habitat per la flora e la fauna. L'acqua viene prelevata dal mare e, attraverso un canale, viene immessa nelle diverse vasche. L'idrovora del Rollone è stata costruita proprio per muovere alternativamente e ininterrottamente le acque. Deve il suo nome alle idrovore azionate a vapore utilizzate intorno al 1910 e aventi l'aspetto di grosse ruote.

  • Is Arenas e le cave di sabbia
    Is Arenas è geologicamente una spiaggia fossile nella quale ancora oggi è possibile osservare depositi di conchiglie e resti fossili. Al suo interno si trovano le cave di sabbia, oggi abbandonate, le cui pareti permettono di tornare indietro nel tempo fino a decine di migliaia di anni tramite la successione degli strati di sabbia che testimoniano la storia della formazione del cordone dunale di Is Arenas.

  • Ecosistema Filtro
    L'ecosistema filtro è un'opera realizzata con l'obiettivo di garantire un apporto di acque qualitativamente e quantitativamente adatto agli stagni di acqua dolce. L'impianto permette di affinare con processi naturali le acque provenienti dal depuratore consortile di Is Arenas. Separa il Bellarosa Minore dal Bellarosa Maggiore e con essi costituisce un'area tra le più sensibili in quanto habitat di numerose specie protette di uccelli acquatici.

I Percorsi

Il sistema organizzato di percorsi è suddiviso in percorsi liberi per tutti, percorsi naturalistici guidati e percorsi sportivi che si snodano all'interno di un territorio di rilevante interesse naturalistico e pensati prevedendo una fruizione regolata che permetta la conoscenza dell'ambiente e delle sue caratteristiche senza arrecare danni alla flora, alla fauna e all'ambiente nelle sue diverse componenti quali l'acqua e il suolo.

Altre informazioni

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Consorzio del Parco Naturale Regionale