Vai alla home di Parks.it

Parco di Monte Peglia e Selva di Meana (S.T.I.N.A)

Banner Locale per la promozione del territorio

Fava

Fava
Fava

Che cos'é
La fava (Vicia faba, L.) è uno dei più antichi legumi presenti in Europa, consumato da millenni dai popoli del Mediterraneo. Rinvenuta in giacimenti di età Neolitica in Spagna, la si trova anche in Egitto, nelle tombe della XII dinastia ( 2400-2200 a.c.) tra i cibi offerti per il viaggio nell'aldilà. Il legume è inoltre citato nella Bibbia ( Ezechiele, 4 9-13 ) e nei testi classici ( Erodoto e Plinio) Pitagora la considerava impura riprendendo il mito secondo cui Cerere avrebbe donato ad una città dell'Arcadia semi di varie leguminose ma non della fava. A Roma si mangiavano i semi nei festini che seguivano i funerali o nelle feste lemunari per scongiurare il ritorno di spiriti maligni. E' qui che nasce la tradizione di legare le fave alla festività dei Morti.

Come si coltiva e consuma
Legume con ottime proprietà nutrizionali, presenta un elevato contenuto di proteine, carboidrati, vitamine sali minerali e fibre.
La sua coltivazione trova condizioni ideali nei terreni tufacei dell'altopiano dell'Alfina a breccia mista e calcarei dei colli Orvietani e della valle del Paglia. La fava dell'Orvietano ha tradizioni antichissime. Si consuma fresca o secca e mantiene un posto di riguardo nella cucina locale : bruschetta con purea di fave e finocchietto selvatico, minestra di fave, scafata ecc.. Spesso le fave venivano conservate sottolio unitamente a piselli e/o asparagi di bosco e costituivano un ottimo e nutriente alimento nei periodi freddi. E' oggi possibile reperire sul mercato locale prodotti coltivati in loco e ciò grazie alla passione di alcuni agricoltori che ahnno reintrodotto tale leguminosa spesso in coltura biologica.

I produttori segnalati
  Antonio Picconi
Aziende agricole - Parrano (TR)
  La Cornucopia di Orvieto
Altri - Orvieto (TR)

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Comunità Montana Orvietano Narnese Amerino Tuderte