Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale Monti Simbruini

www.simbruini.it

Italian Wonder Ways

Cinque percorsi che portano a Roma 'pellegrini' da tutto il mondo

(Jenne, 19 Set 16)

 

Anche l'Italia ha i suoi meravigliosi cammini: li rivendica con orgoglio il consorzio Francesco's Ways, e li presenta al mondo con un'iniziativa appena nata e che mira a coinvolgere pellegrini dei cinque continenti. Italian Wonder Ways è il nuovissimo progetto nato in occasione del Giubileo straordinario voluto da Papa Francesco e dell'Anno nazionale dei cammini indetto dal ministero di Beni Culturali e Turismo.

Cinque itinerari che si snodano tra Lazio, Umbria, Marche e Toscana e che si "fondono" per creare un nuovo prodotto turistico capace di soddisfare le diverse esigenze del viaggiatore moderno che, zaino sulle spalle, ama camminare perchè interessato al  solo pellegrinaggio religioso\spirituale, oppure al trekking, al contatto con la natura, al movimento e alla scoperta del territorio a  tutto tondo per ammirare da vicino le bellezze "minori" di questa stupenda Italia .

I cammini interessati  da questo progetto sono cinque: la Via di Francesco, il Cammino Francescano della Marca, il Cammino di San Benedetto, la Via Francigena e la Via Amerina.

Questi "sentieri spirituali" si uniscono tra loro per svelare arte, storia, spiritualità ed eccellenze (anche enogastronomiche) del Centro Italia e confluire insieme nella capitale.

Durante la presentazione dell'iniziativa a Roma, il ministro della cultura Dario Franceschini  ha precisato che "L'obiettivo è quello di valorizzare l'Italia che è fuori dai circuiti internazionali,  moltiplicare i luoghi che sono capaci di accogliere un turismo colto, culturale e  sostenibile".

Per promuovere i tracciati, il consorzio Francesco's Ways, che ha realizzato il progetto, ha organizzato un "educational internazionale" in cui cinque gruppi di giornalisti e bloggers provenienti da cinque continenti percorreranno i cammini per ricongiungersi al termine dell'esperienza per gli ultimi 14 chilometri e arrivare insieme a Roma. Dal 21 al 28 settembre i "pellegrini" faranno da apripista alla scoperta dei piccoli borghi, delle comunità locali, degli eventi tradizionali, della gastronomia legata al territorio per raccontare ai lettori di tutto il mondo le meraviglie dei cammini italiani e promuoveranno un prodotto turistico pensato per il viaggiatore interessato al cammino in chiave spirituale o anche semplicemente al trekking, alla bicicletta, ai percorsi a cavallo.

Il percorso che coinvolge il nostro territorio naturalmente è " Il Cammino di Benedetto" che parte da Norcia, dove il Santo è nato, alle propaggini dei Monti Sibillini, per giungere a Subiaco, nell'alta valle dell'Aniene dove ha operato per trenta anni e, attraverso borghi e strade dove è nato e si è diffuso l'ordine benedettino termina, dopo 300 km a Montecassino, nella valle del Liri, attraversando i luoghi piú significativi della vita di san Benedetto da Norcia.

Un gruppo di una ventina di giornalisti e bloggers internazionali arriveranno a Subiaco il giorno 23 settembre nel primo pomeriggio e saranno ricevuti da una delegazione formata dai rappresentanti del Comune di Subiaco, del Parco dei Simbruini e dell'Abbazia benedettina di S.Scolastica. Ci sarà un breve saluto di ricevimento e poi la visita al Sacro Speco di San Benedetto. Seguirà una cena di benvenuto con la degustazione della eccellenze enogastronomiche del territorio.

Il giorno 24 settembre, il programma prevede una visita ai ruderi della Villa Neroniana, presso il "laghetto di San Benedetto" e poi, percorrendo il sentiero di Benedetto, partendo da "Le Prata" a piedi si percorreranno i circa 12 Km che condurranno a "Comunacque" nel Comune di Trevi nel Lazio. Qui si visiterà la Cascata e poi gli ospiti "pellegrini" saranno condotti presso il Castello Cajetani di Trevi dove saranno ricevuti dalle locali Autorità cittadine che offrirà loro un pranzo a base di prodotti tipici locali.

 

Per saperne di più: http://www.italianwonderways.com/

Mappa
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Parco Naturale Regionale Monti Simbruini