Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise

www.parcoabruzzo.it

La Transumanza Patrimonio Culturale dell'UNESCO

(Pescasseroli, 13 Dic 19) Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise apprende con grande piacere del riconoscimento, da parte del Comitato UNESCO, della transumanza quale patrimonio culturale dell'UNESCO.

Il Presidente Giovanni Cannata ha affermato:

"Si tratta di un'iniziativa che vede l'Italia in una posizione centrale, un riconoscimento a un patrimonio di tradizioni, di cultura, dell'economia rurale e dell'economia ambientale italiana, un riconoscimento che riguarda certamente tutta l'Italia, ma in particolare interessa il territorio del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise e quello degli altri Parchi abruzzesi.

Uno studioso storico del movimento della transumanza, Natalino Paone, in un bellissimo libro, purtroppo ormai fuori commercio, ricorda in modo molto interessante tutto lo sviluppo di storia, economia, società e ambiente che si è sviluppato intorno ai tratturi, partendo ovviamente dall'Abruzzo, raggiungendo la Puglia per tratturi, bracci, tratturelli cioè per tutte quelle innervature del territorio che la transumanza prevedeva ricollegando le montagne abruzzesi, laziali e molisane con il Tavoliere delle Puglie e non solo.

Pescasseroli e Candela sono i terminali del Regio tratturo che per oltre 200 kilometri era percorso da migliaia di pecore e centinaia di pastori.

Questa candidatura oggi riconosciuta si va ad aggiungere ad altre candidature riguardanti il sistema dei beni culturali, antropologici, storici, ambientali come nel caso della cultura materiale della dieta mediterranea o quello della tecnica dei muretti a secco che riguarda la Puglia e non solo.

Il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise studierà forme per la valorizzazione di questo riconoscimento curato con molta attenzione dall'Italia e che oggi vede una tappa di transito importante."

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise