Vai alla home di Parks.it

Pane di Altamura

DOP - Denominazione d'Origine Protetta


Il pane di Altamura, conosciuto in tutto il mondo, ha ottenuto nel 2003 la certificazione europea D.O.P. (Denominazione d'Origine Protetta). E' l'unico prodotto della categoria merceologica Panetteria e prodotti da forno a vantare questo bollino europeo di qualità.

Il pane di Altamura, frutto di una tradizione secolare, si ottiene mescolando la semola rimacinata di grano duro con acqua e lievito naturale, detto "lievito madre"; il tutto si lascia riposare per qualche ora e viene cotto nei forni a legna all'alba per essere presente sui banconi già alle prime ore del mattino.
Il pane di Altamura è di due tipi: alto (in dialetto skuanète) e basso. Presente ormai sulle tavole d'Europa, ha tra le sue numerose caratteristiche organolettiche, quella della lunga durata. In passato, infatti, anche dopo diversi giorni, il pane non veniva mai buttato, bensì riutilizzato in diversi modi. Antiche ricette di riutilizzo del pane che oggi sono patrimonio gastronomico locale. Tra queste ricette ricordiamo la Cialda fredda e il Pane cotto, per secoli alimenti base di contadini e pastori altamurani.
Ad Altamura i forni tradizionali in pietra fanno ancora parte del paesaggio urbano. Realizzati nell'Ottocento, con tipiche cappe molto alte, pale dai manici lunghissimi e bocche capaci di ospitare anche più di 300 chili di pane, sfornano il tipico pane dalla forma di cappello a falda larga.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia