Vai alla home di Parks.it

Arriva nel Parco Nazionale il team di Va’ Sentiero

Dopo oltre 3000 km percorsi, il gruppo di camminatori fa tappa ad Apella

(Sassalbo, 23 Ott 19) Esiste un sentiero che attraversa e unisce tutto lo Stivale: il Sentiero Italia, oltre seimila chilometri lungo la dorsale montuosa italiana. E' l'alta via più lunga del mondo! Un gruppo di ragazzi (tutti ragazzi/e tra i 25 e i 32) ha deciso di affrontare questo viaggio, chiamando la loro spedizione Va' Sentiero. Partiti il 1° maggio da Trieste, dopo aver attraversato tutto l'arco alpino, il team si trovano ora sull'Appennino Tosco-Emiliano. Sabato 26 ottobre faranno tappa nella frazione di Apella (Licciana Nardi, MS), nel cuore del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano. Qui, dopo un ottimo pranzo (aperto a tutti su prenotazione) e una passeggiata digestiva alla scoperta del suggestivo borgo medievale, l'Agriturismo Montagna Verde ospiterà un evento aperto al pubblico, durante il quale i protagonisti della spedizione Va' Sentiero racconteranno la loro avventura, proiettando i loro video e suggestive immagini, tratti dagli oltre 3000 km già percorsi dalla partenza. A fare gli onori di casa, il Sindaco di Licciana Nardi Renzo Martelloni, la Fondazione Carispezia (che sostiene il progetto Va' Sentiero), il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, l'Associazione Sentieri Liguri Apuani, la sezione CAI di Pontremoli.

"Il piccolo borgo di Apella è un luogo simbolico – spiega Yuri Basilicò, presidente dell'Associazione Va' Sentiero - rappresentativo di molte realtà delle nostre Terre Alte: un luogo incantevole e ricco di storia , dalle origini medioevali ai Nardi, protagonisti del Risorgimento. Non vediamo l'ora di far tappa tra le sue mura, per scoprirne le storie e contribuire alla valorizzazione che questo borgo merita".

Tra gli obiettivi del lungo trekking, infatti, non c'è un'impresa sportiva, bensì un'iniziativa sociale basata sull'idea di condivisione. La spedizione sta documentando i molteplici aspetti del territorio, ambientali e antropologici: i paesaggi, le tradizioni, le prospettive, le fragilità, le unicità.

Il viaggio giungerà a termine a Santa Teresa di Gallura, estremità nord della Sardegna, nell'autunno 2020, ma Yuri, Giacomo, Sara e gli altri ragazzi del team si possono seguire in tempo reale attraverso i canali social del progetto

FB: https://www.facebook.com/vasentiero/

IG: https://www.instagram.com/vasentiero/

Diversi partner d'eccezione, inoltre, ne danno resoconti periodici: il Touring Club Italiano pubblica aggiornamenti regolari sul proprio sito, in una sezione dedicata; Radio Francigena trasmette i resoconti della spedizione, live ogni venerdì alle 19.30 (qui i podcast di tutte le puntate); la Gazzetta dello Sport pubblica i video bimensili.

Inoltre, il progetto Va' Sentiero sta riscuotendo un grande entusiasmo nazionale (vedesi il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e di ben 14 Regioni) e locale, ricevendo una crescente attenzione mediatica e una consistente ospitalità da parte di comuni, associazioni, strutture ricettive e privati.

Dopo Apella, il team di Va' Sentiero proseguirà lungo il crinale del Parco Nazionale facendo le seguenti tappe: Passo della Cisa - Lago Santo Parmense; Lago Santo Parmense – Diga del Lagastrello; Diga del Lagastrello – Giuncugnano; Giuncugnano – Rifugio Conti; Rifugio Conti – Castelnuovo Garfagnana; Castelnuovo Garfagnana – Lago Santo Modenese. 

La spedizione è inclusiva: chiunque può unirsi per qualche tappa ai ragazzi di Va' Sentiero, come in tanti hanno fatto negli ultimi mesi - ulteriori dettagli sulle modalità di partecipazione nella sezione dedicata del sito, https://vasentiero.org/camminaconnoi/

Calendario 2019

Calendario 2020

--------------------------------

Il Sentiero Italia

Il Sentiero Italia è l'alta via che percorre tutte le catene montuose del Paese, toccando tutte le 20 regioni italiane (dal Friuli-Venezia Giulia alla Sardegna) e oltre 350 borghi montani, per un totale di 6.880 km: una finestra sulle terre alte italiane.

Realizzato negli anni Novanta grazie all'Ass. Sentiero Italia e al Club Alpino Italiano, nel corso degli anni il sentiero è stato dimenticato.  Tuttavia, nel gennaio 2018, il Club Alpino Italiano ha annunciato l'intenzione di restaurare il Sentiero Italia, grazie al prezioso lavoro di centinaia di volontari CAI.

Dicono di Va' Sentiero

La montagna ha un valore universale. Viverla in prima persona, come avviene ai ragazzi di Va' Sentiero, o indirettamente, come può fare chiunque tramite i loro canali social, è un'esperienza che lascia traccia. Vivere all'insegna della sostenibilità le bellezze naturalistiche italiane è farsi ambasciatori dell'ambiente. Dobbiamo essere tutti ambasciatori dell'ambiente. Il mio plauso per l'iniziativa Va' Sentiero e… ad maiora!

Sergio Costa, Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Abbiamo fin da subito voluto dare il nostro patrocinio a Va' Sentiero perché ci sembra un progetto bellissimo, che coniuga riscoperta del Paese, valorizzazione delle aree montane, impresa sportiva e impegno concreto per tutte quelle comunità di cui troppo spesso non si parla. Un'iniziativa in perfetta linea con i valori della nostra associazione!

Claudia Sorlini, consigliere del Touring Club Italiano

Il nostro sogno è che il progetto sia il seme per una svolta positiva nell'approccio dei giovani alla montagna. Siamo consapevoli si tratti di un percorso impegnativo. La montagna stessa è una strada in salita. Ma Walter Bonatti, cui il progetto è dedicato, disse che «chi più in alto sale, più lontano vede». E noi proprio là puntiamo, in alto!

Sara Furlanetto, co-founder di Va' Sentiero

Questi primi mesi di cammino lungo il Sentiero Italia hanno superato ogni nostra aspettativa: dalla spettacolarità e varietà dei paesaggi, alla calda accoglienza che ci riservano le persone che incontriamo, all'entusiasmo di chi si unisce a qualche tappa del nostro viaggio. Siamo sempre più convinti che questa sia la via giusta da percorrere!

Giacomo Riccobono, co-founder di Va' Sentiero

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano