Vai alla home di Parks.it

Fase 2 - Muoversi nel Parco Nazionale dell' Appennino

(Sassalbo, 03 Mag 20) E' possibile da domani 4 maggio raggiungere in auto il territorio collinare e montano dell'Appennino emiliano (nell'ambito di ciascuna provincia) anche per svolgere individualmente attività motorie e sportive.

Il Parco nazionale apprezza e condivide: è un bene per tutti che queste attività importanti per il recupero e il benessere psicofisico di tante persone si possano distribuire su spazi naturali ampi e non siano costrette solo in luoghi densamente abitati come le aree urbane e periurbane. Ciò ovviamente ai fini di ridurre i rischi di contatto e i conseguenti pericoli di ripresa del contagio. 

Il Parco nazionale, e più ampiamente la Riserva Uomo e Biosfera, possono offrire una grande rete di sentieri, carraie, strade minori, boschi, spazi aperti e mete naturalistiche e paesaggistiche. In alcune aree delimitate (per ora solo la Pietra di Bismantova) l'accesso è proibito da ordinanze locali.

Si raccomanda comunque a coloro che vorranno fruirne di non scegliere luoghi o punti di partenza generalmente noti e quindi presumibilmente utilizzati da molti, ma di scegliere punti di partenza e percorsi più prossimi e soprattutto meno noti e frequentati di altri. Può essere anche l'occasione per andare alla scoperta di nuovi percorsi, località e paesaggi che sono ovunque interessanti in questa primavera in Appennino.

Si raccomanda inoltre attenzione e precauzioni rispetto a ogni rischio di sicurezza personale, ivi compreso quello di perdere l'orientamento. Il Soccorso alpino regionale ha indicato sui propri siti specifiche raccomandazioni, essendo in questa fase più complicata e onerosa ogni azione di soccorso. 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano