Vai alla home di Parks.it

Alta Val d'Ozola

A piedi         Elevato interesse: panorama Elevato interesse: storia 
  • Partenza: Ligonchio (942 m)
  • Arrivo: Ligonchio
  • Tempo di percorrenza: 8 ore 30 minuti
  • Difficoltà: E+ - Escursionistico+
  • Dislivello: 990 m
  • Quota massima: 1839 m
  • Segnavia: segnato 633 - 00 - 631 - 615 - 623 - 635
  • Periodo consigliato: da giugno a ottobre
  • Località attraversate: Ligonchio - Tarlanda - Presa Alta - Passo Romecchio - rif. Bargetana - rif. Battisti - Veline - Lama Cavalli - Prati di Sara - Cascate Lavacchiello - Presa Alta - Presa Bassa - Ligonchio

Doppio anello nell'alta Val d'Ozola, che separa la catena del Cusna dal crinale appenninico, nel cuore del Parco nazionale.
L'Ozola si scava una profonda gola attraverso le bancate stratificate di arenaria per uscire dall'alta valle e aprirsi la via tra i campi, boschi e borgate fino al Secchia. Gola detta "Gli Schiocchi", come le gemelle del Secchia e del Riarbero, ma più profonda, imponente, stretta da alti dirupi, dove anche le opere idroelettriche degli anni '20  si mimetizzano, spariscono nel grandioso ambiente naturale, nonostante anni di lavori con migliaia di operai, una ferrovia, decine di gallerie e tubazioni…
Tra gli angoli più belli troveremo il Passo di Romecchio, il Lago della Bargetana, Il Passone, i Prati di Sara, la gola e le cascate del Lavacchiello. Pernottando in uno dei rifugi, potremo diluire l'impegno ed aggiungere una salita al M. Prado. Oppure dividere il tutto in due escursioni più brevi, salendo in auto alla Presa Alta per quella più elevata.

Altre informazioni

Rifugio Battisti
Rifugio Battisti


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano