Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

www.cilentoediano.it
Mappa interattiva
Mostratevi online ai lettori di Parks.it

Antiquarium di Roccagloriosa

Antiquarium di Roccagloriosa
Antiquarium di Roccagloriosa


Collocato all'interno della sede comunale, il museo custodisce numerosi reperti archeologici lucani risalenti tra IV e III sec. a.C., rinvenuti nel "Complesso abitativo Centrale", nella necropoli monumentale e anche nel territorio comunale. Le più antiche testimonianze di una prima frequentazione del sito risalgono già al II millennio a.C., ma un vero e proprio insediamento comincia a formarsi solo a partire dal V sec. a.C., sulla cosiddetta "cresta dei Capitanali", conoscendo poi un significativo sviluppo in età lucana tra il IV e il III sec. a.C., periodo al quale risale anche la poderosa cinta muraria in calcare che circonda il pianoro per 1,2 km, all'esterno della quale si estendeva l'area delle necropoli. Il museo ospita i reperti rinvenuti durante diverse campagne di scavo all'interno dell'abitato e delle necropoli che testimoniano la vita del sito fino ad età tardo imperiale e medievale. A Roccagloriosa rivive il mito della Principessa Fisteila che si muove, nell'Antiquarium inferiore, tra le teche che contengono gli oggetti utilizzati in vita e presenta ai visitatori i suoi gioielli di finissima fattura. Nell'Antiquarium superiore sono i suoni della bottega e la voce di un maestro vasaio a evocare quel popolo. Completata la visita ai due musei, è possibile raggiungere l'area degli scavi e delle tombe mediante una breve passeggiata da effettuarsi su un comodo sentiero.

Altre informazioni

Comune: Roccagloriosa (SA)  Regione: Campania


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano