Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

www.cilentoediano.it
Mappa interattiva
Mostratevi online ai lettori di Parks.it

Area archeologica di Paestum

Geosito 10. Intorno al VII secolo a.C. gli Achei Sibariti giungono sul preesistente insediamento della civiltà del Gaudo attraverso i sicuri e rapidi percorsi di crinale e fondano la città di Posidonia, in onore del dio delle acque. Nel V secolo a.C. il dominio politico della città passa in mano alle genti lucane che ne modificano il nome in Paistos o Paistom per divenire quindi Paestum quando nel 273 a.c. la città diviene colonia romana; Paestum viene, poi, abbandonata nel VIII secolo d.c. per paura delle incursioni saracene. La riscoperta degli splendori di Paestum, iniziata con l'interesse manifestato da scrittori e poeti già nel 1500, avviene soprattutto nel 1800 quando l'antica colonia greca diviene meta dei "viaggi formativi" e mondani di intellettuali. Artisti di molte nazionalità, letterati e uomini di cultura tra i quali Goethe, Shelley, Canova e Piranesi cominciarono a frequentare il luogo, ne diffusero la fama in tutta Europa dando il via alla moda del Grand Tour.

Altre informazioni

Comune: Capaccio (SA)  Regione: Campania


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano