Vai alla home di Parks.it

Area Marina Protetta, accordo sui controlli tra Parco e Capitaneria di porto

Firmato questa mattina il protocollo d’intesa che conferma la stretta collaborazione tra la Capitaneria di porto – Guardia Costiera della Spezia e l’Ente Parco – Area Marina Protetta delle Cinque Terre.

(Manarola - Sede Parco Cinque Terre, 18 Giu 19) È stato firmato questa mattina il protocollo d'intesa che conferma la stretta collaborazione tra la Capitaneria di porto – Guardia Costiera della Spezia e l'Ente Parco – Area Marina Protetta delle Cinque Terre. 

L'obiettivo primario delle parti, rappresentate rispettivamente dal Capitano di Vascello (CP) Massimo Seno e dal Direttore del Parco, Patrizio Scarpellini, è quello di dare concreta attuazione e di consolidare ulteriormente l'intercorrente legame di collaborazione inter-istituzionale, soprattutto per la tutela dell'ambiente marino e costiero nonché per la salvaguardia della vita umana in mare.

L'attività oggetto dell'accordo appena stipulato è il potenziamento della sorveglianza dell'Area Marina Protetta delle Cinque Terre sia mediante l'utilizzo di un nuovo e performante mezzo nautico sia attraverso l'utilizzo di immagini riprese da un sistema di videosorveglianza messo a disposizione della Capitaneria di porto dall'Ente Parco delle Cinque Terre. 


Per perseguire le sue finalità di tutela e valorizzazione delle caratteristiche naturali, chimiche, fisiche e della biodiversità marina e costiera, infatti, l'Area Marina Protetta "Cinque Terre" si avvale del monitoraggio delle zone sottoposte a tutela anche attraverso l'ausilio dell'acquisizione e gestione delle immagini digitali a mezzo di videocamere, che inviano le immagini registrate, provenienti dalle varie postazioni di ripresa, presso la sede dell'Ente. Questo sistema risulta altresì utile sia per eventuali accertamenti di polizia marittima sia per la gestione di situazioni di emergenza riguardanti persone e/o unità navali in pericolo. Per tale motivo, l'Ente Parco ha scelto di mettere a disposizione della Capitaneria di porto – Guardia Costiera della Spezia le immagini raccolte dal sistema di videosorveglianza e, al fine di favorire l'intervento della Guardia Costiera a seguito di eventuali situazioni meritevoli di accertamento, fornirà in comodato d'uso gratuito un battello pneumatico, con specifiche caratteristiche e dotazioni, assegnato per svolgere l'attività di controllo. 

Con il nuovo mezzo, la Capitaneria di porto potrà intensificare i controlli per tutelare in maniera sempre più vigile e assidua l'ambiente marino e costiero. 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre