Vai alla home di Parks.it

Amp e il Parco al lavoro.

(Riomaggiore, 15 Lug 19) Entra nel vivo il progetti #freeplastic: "Marlindo", il galleggiare nato per raccogliere rifiuti indifferenziati, dal primo agosto sarà utilizzato come raccoglitore di plastiche. Sanzioni a chi abbandona rifiuti.

Il Parco e l'AMP impegnati nella difesa dell'ambiente stanno lavorando nell'ambito di alcuni progetti europei. Diverse le azioni messe a regime: mappatura del  coralligeno e delle grotte presenti nell'AMP, monitoraggio della fauna ittica, studio della capacità di carico (impatti su coralligeno) e il piano di gestione integrato dei SIC.

Nei prossimi giorni sarà bandita una gara per la realizzazione di un'app per la fruizione corretta dell'AMP. 

Le azioni pilota principali che l'Area Marina Protetta sta portando avanti nell'ambito del progetto Girepam sono: rimozione attrezzi da pesca e diminuzione delle pressioni sull'habitat, la creazione di percorsi subacquei per tutti. Oltre a quello a Monterosso, dedicato ai diversamente abili, due percorsi a Riomaggiore. 

Con i Blue jobs lo scopo dell'Area Marina protetta è migliorare l'accessibilità e la fruizione dei campi ormeggio posizionati nell'AMP, attraverso rilascio di autorizzazioni on-line e servizio assistenza all'ormeggio/richiesta autorizzazione direttamente da mare.

Sarà  esteso, dopo Stratus,  anche alle attività impegnate in ambito marino il marchio di qualità ambientale del Parco delle Cinque Terre.

Sono stati realizzati percorsi di educazione all'ambiente e al territorio sulla conoscenza dei SIC costieri e sulla loro gestione sostenibile con il Centro educazione ambientali.

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre