Vai alla home di Parks.it

Tra le note...Tramonti. Il cammino e la musica

(Riomaggiore, 17 Lug 19) 20 luglio ore 18
Dalla chiesetta degli alpini a Az. Agricola Arvaxia Emanuele Bergamaschi suona Bach

Con la musica degustazione di vini e prodotti locali

Raccolta di fondi
per contribuire alla manutenzione del territorio E' NECESSARIA L'ISCRIZIONE
335 6141442 info@pertramonti.it

il ritorno è previsto entro le 21

con il patrocinio del Comune della Spezia.

Le associazioni di volontariato attive nel territorio di Tramonti con il patrocinio del Comune della Spezia, promuovono alcune serate estive tra brevi passeggiate e momenti musicali nel territorio di Tramonti.

Il primo appuntamento è al Barlume, al quale si arriva dal colle del Telegrafo, sopra Biassa. Lì, accanto alla chiesetta di Sant'Antonio e alla palestra nel verde,  ci si ritrova sabato 20 luglio alle ore 18. 

Da questo punto di riunione il gruppo verrà accompagnato  lungo il sentiero comunale Tramonti di Biassa fino alla azienda agricola Arvaxia, dove Emanuele Bergamaschi accoglierà gli ospiti con un programma dedicato alla sei partite per pianoforte di Bach. 

Insieme all'ascolto  della musica in un ambiente estremamente evocativo, tra bosco, vigneti e il mare, ci sarà l'opportunità di degustare i vini del territorio, dalla Cantina 5 terre all'azienda Primaterra. Uno dei vini in degustazione sarà, in anteprima, il Cimento.

Questa è la sua storia. Sei anni fa è partito un progetto per piantare nuovi vigneti sui terreni abbandonati di Tramonti. Con l'aiuto dell'Ufficio Tramonti del Comune della Spezia, è stato possibile prendere contatti con i proprietari che stavano abbandonando i terreni ed è stato loro proposto di cedere i terreni in comodato gratuito per un periodo di 20 anni. In questo modo essi potevano mantenere la proprietà e garantire ai terreni stessi una sopravvivenza e un futuro in termini di cure agricole. 

Per l'allevamento dei vigneti e per la vinificazione l'associazione si è avvalsa della collaborazione appassionata di Walter De battè, uno dei produttori più impegnati nella riscoperta di vini legati al territorio delle Cinque Terre.

Il lavoro nelle vigne è diventato una opportunità per persone per le quali l'attività è diventata un valido contributo economico a fronte di una situazione di precarietà. 

La serata di sabato sarà anche una occasione per incontrare i volontari e conoscere alcuni dei progetti portati avanti dalle associazioni con lo scopo principale di contrastare l'abbandono dei terrazzamenti coltivati. Per fare qualche esempio c'è l'introduzione della coltivazione dello zafferano, la produzione di marmellate di fichi d'India, l'impianto di uliveti e di orti. 

Una autentica curiosità è il Dizionario del Dialetto di Biassa, un testo che raccoglie e tramanda il linguaggio di una comunità che ha avuto una storia importante in epoche nelle quali la coltivazione dei terreni era la attività principale della popolazione.

La serata è gratuita e intende promuovere l'interesse per un'area importante per la tradizione e la storia locale. Per questo le associazioni presenti promuoveranno una libera raccolta di fondi destinati alle finalità istituzionali e cioè alla ricostruzione di muri e alla pulizia dei sentieri. 

Al termine della iniziativa, prevista per le ore 21,00, il gruppo verrà riaccompagnato al luogo di partenza, alla chiesetta di Sant'Antonio.

E' assolutamente necessaria l'iscrizione, per telefono al 335 6141442 o per mail info@pertramonti.it

In allegato la locandina della giornata


Allegati:
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre