Vai alla home di Parks.it

Consulta dei giovani del parco, a Monterosso il Primo incontro

Tra i partecipanti rappresentate la gran parte delle categorie economiche e sociali impegnate sul territorio.

(Monterosso, 02 Ott 19) Si è svolto oggi il primo incontro della Consulta dei Giovani del Parco delle Cinque Terre presieduto dalla presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre  Donatella Bianchi e dal Direttore  Patrizio Scarpellini. Sedici giovani tra studenti , professionisti e imprenditori , in rappresentanza di Riomaggiore, Vernazza e Monterosso,  si sono confrontati con i vertici del Parco sulle opportunità che la Consulta offre alla loro generazione  per incidere  sul futuro e sulle questioni cruciali  che riguardano il territorio. «Per me è molto importante che voi siate qui. Considero questa area protetta un laboratorio dove immaginare e sperimentare nuovi modelli di sviluppo sostenibile.

La vostra energia, le vostre competenze, la capacità di analisi saranno fondamentali " Ha esordito la presidente Bianchi esortando i giovani ad «osare per disegnare, insieme, il futuro di un territorio unico, bellissimo e fragile».

Il primo incontro si è svolto presso la Sala Giunta del Comune di Monterosso, alla presenza  del Sindaco Emanuele Moggia . La  Consulta potrà avvalersi degli uffici del Parco o riunirsi presso le sedi comunali sul territorio. 

"Ritengo importante aprire un confronto con le vostre idee e aspettative -   conferma Patrizio Scarpellini, direttore del Parco nazionale delle Cinque Terre rivolto ai ragazzi -  per  individuare strategie e azioni da inserire nel redigendo piano del parco". 

"È fondamentale - dice Emanuele Moggia, sindaco di Monterosso e presidente della comunità del Parco - che i giovani si impegnino in prima persona per le nostre comunità e per il nostro territorio: tutti siamo chiamati a dare il nostro contributo, nelle piccole e grandi azioni quotidiane. È nostro compito costruire il futuro insieme a loro a cui, domani, consegneremo il testimone ricevuto dai nostri genitori"

I prossimi passi per i giovani delle Cinque Terre saranno quella di individuare un portavoce che di volta in volta aggiornerà il parco sulle analisi e sulle proposte che arriveranno dalla Consulta.


Allegati:
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre