Vai alla home di Parks.it

In mostra “I cittadini del mare”: custodi di un tesoro fragile del Mediterraneo

Dal 3 ottobre le fotografie dei pescatori artigianali realizzate da un progetto Federparchi e Wwf com e testimonianza di una collaborazione sempre più stretta tra pescatori e Aree Marine Protette

(Roma , 03 Ott 19) Le Aree Marine Protette possono offrire un contributo decisivo allo sviluppo della piccola pesca facendone un laboratorio di sostenibilità  all'interno dei loro perimetri  ed un modello da esportare anche al di fuori delle zone tutelate. 

Dal 3 al 20 ottobre i momenti che scandiscono la vita e il lavoro dei pescatori artigianali saranno visibili nella nuova Mostra fotografica "Cittadini del mare", un'esposizione di 50 suggestive opere del fotografo romano Carlo Gianferro installata al Museo di Roma in Trastevere e che verrà inaugurata mercoledì 2 ottobre alle ore 17.30 (piazza S.Egidio 1b).

La mostra è stata prodotta e realizzata dal WWF Mediterraneo al termine del progetto finanziato dalla UE – FishMPABlue2/programma Interreg MED– che vede come capofila Federparchi: nei tre anni di attività di FishMPABlue2 è, infatti, stato realizzato un lavoro di raccordo fra gli enti gestori delle AMP e  i pescatori, sperimentando nuove forme di collaborazione e partecipazione nelle Aree Marine.

L'esposizione è frutto del lavoro durato 9 mesi portato avanti del fotografo Gianferro che ha catturato la vita quotidiana dei pescatori artigianali che operano in quattro diverse Aree Marine Protette: Telascica in Croazia, Cap Roux in Francia, Zante in Grecia e Isole Egadi in Italia.

Nelle immagini scaturite da questo 'microcosmo' emerge il rapporto simbiotico tra pescatori artigianali ed ecosistemi marini e soprattutto, l'importanza centrale del loro ruolo per la tutela e la conservazione del nostro patrimonio più grande, il Mar Mediterraneo.

Prosegue https://baraondanews.it/in-mostra-i-cittadini-del-mare-custodi-di-un-tesoro-fragile-del-mediterraneo/

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre