Vai alla home di Parks.it

Dal Parco Cinque Terre un plauso ai Carabinieri forestali: tolleranza zero nei confronti dell’abusivismo edilizio

Dalla presidente Bianchi un plauso all’attività dei Carabinieri del Reparto Parco Nazionale “Cinque Terre” che hanno individuato e sequestro un immobile su cui si stavano effettuando dei lavori abusivi

(Manarola - Sede Parco Cinque Terre, 07 Ago 20)

«Ringrazio i militari del Reparto Carabinieri Parco "Cinque Terre" per l'Intervento che ha portato all'individuazione di attività illegali in località Tramonti», così ha commentato la presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre, Donatella Bianchi. 

«Controllare il territorio e stroncare sul nascere ogni forma di illegalità è una condizione fondamentale per difendere la bellezza, la natura e l'unicità delnostro territorioProsegue la Presidente - Il Parco delle Cinque Terre avrà tolleranza zero nei confronti di qualsiasi illegalità a partire dall'abusivismo edilizio: per questa ragione ho dato mandato agli uffici di valutare, in un eventuale procedimento giudiziario, la possibilità di una costituzione di parte civile dell'Ente Parco. È questa, infatti, la migliore strategia per coniugare tutela del paesaggio, legalità e sviluppo economico nell'interesse della Comunità». 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre