Vai alla home di Parks.it

La Stazione CC Parco Cinque Terre scopre piante di cannabis e lavori edilizi abusivi in zona 1 del Parco

Riceviamo e condividiamo il comunicato stampa del Reparto Carabinieri Parco Nazionale "Cinque Terre".

(Monterosso al Mare, 07 Ago 20) I Militari della Stazione "Parco" Cinque Terre sequestrano un fabbricato in corso di ampliamento, alcune piante e semi di Cannabis nella zona di massima protezione e denunciano il proprietario, nonché costruttore e produttore di sostanze stupefacenti.

 

Durante l'attività di sorveglianza del territorio del Parco Nazionale, i militari della Stazione "Parco" CinqueTerre hanno individuato in località Tramonti della Spezia, all'interno della Zona 1 di rilevante interesse naturalistico, paesaggistico e culturale, con inesistente o limitato grado di antropizzazione, la realizzazione di lavori abusivi di ampliamento di un fabbricato e la presenza di alcune piante di Cannabis, coltivate insieme alla vite sul ciglio del muro.

Hanno quindi rintracciato e denunciato il proprietario ed esecutore dei lavori non ancora ultimati nonché produttore di sostanze stupefacenti. La ristrutturazione edilizia, non ancora ultimata, condotta in assenza di permesso a costruire, di autorizzazione paesaggistica, di deposito sismico, di nulla osta dell'Ente Parco tendeva a raddoppiare superficie e volume dell'immobile preesistente, che è stato sequestrato.

La coltivazione di piante di Cannabis e la detenzione di semi, rinvenuti durante la perquisizione dei locali, hanno determinato la denuncia del responsabile per la produzione di sostanze stupefacenti ed il sequestro del materiale vegetale. 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre