Vai alla home di Parks.it

Parco: Consiglio Direttivo del 26 febbraio 2021

(Manarola - Sede del Parco, 02 Mar 21)

In sintesi i passaggi salienti all'ordine del giorno, in primo piano la prosecuzione nell'iter di approvazione del Disciplinare AMP e il parere negativo dal Parco alla proposta di SUA, strumento urbanistico attuativo, presentata dalla proprietà in merito al cambio di destinazione d'uso dell'area ex Villaggio Europa.

Si è svolto nella mattinata di venerdì 26 febbraio, in modalità in remoto, il Consiglio Direttivo del Parco al quale hanno partecipato la Presidente Donatella Bianchi, il Vice Presidente Fabrizia Pecunia e i Consiglieri Federico Barli, Danilo Capellini, Santo Grammatico, Emanuele Moggia, Chiara Vicini, Francesco Villa e il Direttore Patrizio Scarpellini. 

Ad aprire l'agenda dell'incontro istituzionale la ratifica, da parte del Consiglio, del Disciplinare di esecuzione e organizzazione dell'Area Marina Protetta, anno 2021. Il documento, che era stato riscontrato dalla Commissione di Riserva marina, riunitasi lunedì 22 febbraio scorso, può dunque proseguire l'iter di approvazione che prevede il passaggio finale al Ministero dell'Ambiente. 

La seduta è proseguita affrontando il tema della Trasformazione dell'Area ex Villaggio Europa.L'Ente Parco ha espresso parere negativo in merito alla proposta di SUA, strumento urbanistico attuativo, presentata dalla proprietà del sito che prevede, tra l'altro, un cambio di destinazione d'uso da ricettivo a residenziale dell'area attualmente in stato di degrado. Il Consiglio ha argomentato evidenziando un quadro complessivo di criticità irrisolte, con particolare riferimento alla messa in sicurezza del versante sovrastante l'area e relativi costi e competenze; una ridefinizione della rilevanza da attribuire al percorso "Sentiero SVA Verde Azzurro – Manarola-Corniglia"; una riconsiderazione della valenza del muraglione coincidente con la linea di costa; infine una rivisitazione dei profili compositivi dei fabbricati proposti. Problematiche, la cui risoluzione, anche in tempi celeri, risulta essere necessaria e propedeutica ad ogni passo successivo cosi come una tempestiva bonifica dell'area. 

Per quanto riguarda l'aggiornamento sulla stesura del Piano del Parco è stata presentatala procedura del percorso partecipativo che vedrà, nelle prossime settimane, la convocazione di tavoli tecnici alla presenza dei rappresentati istituzionali.

Nel corso del Consiglio è stato anche affrontato il tema della gestione gruppi e della governance del turismo: individuato negli Stati generali del turismo, in fase di programmazione, lo strumento strategico che chiamerà araccolta i principali attori del settore – tra i quali operatori, albergatori, associazioni di settore, istituzioni, università, enti - proponendo un momento di confronto utile allapianificazione.

Al termine della seduta la Presidente del Parco Donatella Bianchi ha colto l'occasione per ringraziare i Consiglieri del Direttivo che hanno terminato il mandato e che, non essendo ancora stato nominato il nuovo organo, saranno da considerarsi prorogati per la gestione ordinaria per ulteriori 45 giorni. 

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2021 - Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre