Vai alla home di Parks.it

Al Parco del Circeo il teatro incontra la natura

Da domani al 5 agosto la IX edizione de Il Parco e la Commedia promossa dalla Pro Loco Sabaudia, con il patrocinio dell'Ente Parco, del Comune di Sabaudia, della Provincia di Latina e della UILT

(Sabaudia, 11 Lug 19) Il teatro incontra la natura presso la cavea del Centro visitatori del Parco in via Carlo Alberto 188, Sabaudia. E' tutto pronto per la nona edizione de "Il Parco e la Commedia", la rassegna promossa dalla Pro Loco Sabaudia, curata dal presidente dell'Associazione Gennaro Di Leva e dal direttore artistico Umberto Cappadocia, con il patrocinio del Parco Nazionale del Circeo, del Comune di Sabaudia, della Provincia di Latina e della UILT- Unione italiana libero teatro. 23 spettacoli a cielo aperto, da domani, 12 luglio, al 5 agosto.

"Siamo felici di ospitare anche quest'anno la bella manifestazione culturale – ha dichiarato il direttore dell'Ente Parco, Paolo Cassola - ed offrire ai cittadini e ai numerosi turisti presenti in questa stagione, una vasta gamma di iniziative per trascorrere queste calde notti estive immersi nell'incantevole cornice del Parco del Circeo. Il Centro visitatori del Parco in questi ultimi anni è diventato punto di riferimento per molte realtà culturali e sociali del territorio e non solo, e prezioso luogo di socializzazione, aggregazione e partecipazione per l'intera comunità".

Attraverso la rassegna, nata e promossa nel segno della gratuità, si sono raggiunti picchi di ospitalità di oltre 15mila persone annue.

"Il teatro, come ogni linguaggio o espressione artistica – ha sottolineato il presidente della Pro Loco, Gennaro Di Leva – serve a dipingere un mondo. E questo mondo è il nostro. In questi nove anni grazie al Parco e la Commedia siamo riusciti a formulare la nostra idea più bella, dando voce a un'emozione, comunicandola, esprimendo un desiderio e riuscendo ad esaudire parte di quanto non detto. In questi nostri tempi in cui siamo tutti connessi a qualcosa e quasi mai connessi a qualcuno, in cui il mondo corre sempre più veloce, in una realtà così virtuale che ormai viviamo in differita anche da noi stessi, Il Parco e la Commedia ci regala un'occasione in più per capirci e farci capire. Di dire cose complesse con parole semplici e sentire ancora più vicino quel luogo, a noi così caro, che è il Parco nazionale del Circeo".

Sul palco della cavea del Centro visitatori si sono avvicendati non solo grandi nomi del panorama culturale contemporaneo, ma anche piccole ma rappresentative realtà del teatro amatoriale, con particolare attenzione anche a quei soggetti che fanno del linguaggio teatrale uno strumento terapeutico e d'integrazione.

"Mi sorprende ogni anno – ha affermato il direttore artistico, Umberto Cappadocia – la grande partecipazione di pubblico. Il teatro ha sempre creato atmosfere magiche e uniche, ma nella location del Parco questo viene amplificato dal suo profondo silenzio, il fresco, la luna e gli animali che non si vedono ma di cui si percepisce la presenza. Un luogo privilegiato che sembra sospeso nel tempo, ideale per questa forma d'arte e per esperienze come questa. Gli attori si sentono confortati dalla grande presenza di pubblico e immersi in una situazione quasi irreale, adatta per esprimersi in assoluta libertà. Un luogo lontano dal caos cittadino, e perfetto per dare all'immaginazione il giusto respiro e licenza di esprimersi".

 

In allegato il programma della rassegna.


Allegati:
Un'immagine tratta dalle scorse edizioni
Un'immagine tratta dalle scorse edizioni
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale del Circeo