Vai alla home di Parks.it

Piano del Parco e osservazioni

Gli interrogativi alla Regione

(27 Set 17) IL FRONTE COMUNE Al momento, il Comune di Sabaudia è l'unico ad avere fatto fronte comune nella presentazione delle osservazioni al Piano del Parco. Com'è noto la settimana scorsa il consiglio comunale ha approvato all'unanimità, ha approvato la delibera e le osservazioni alla Vas del Piano del Parco nazionale del Circeo con 5 emendamenti. Maggioranza ed opposizione hanno quindi sostanzialmente preso posizione, così com'è il Piano non va. Su richiesta dell'opposizione ed in modo particolare dei consiglieri Avvisati e Secci è stata inoltre aggiunta alla delibera la richiesta per la sospensione dell'approvazione del Piano del Parco subordinandola alla conclusione della procedura Vas e, qualora la Regione non tenga conto della richiesta di sospensiva, di accogliere le osservazioni proposte.
DICIASSETTE INTERROGATIVI AL PARCO Nello specifico, l'assise ha analizzato le 17 osservazioni all'ordine del giorno, elaborate nel corso di questi ultimi due mesi dall'amministrazione comunale in seno al tavolo tecnico istituito ad hoc e nell'ambito dei vari incontri promossi dall'Ente con esperti del settore, associazioni di categoria e gli stessi cittadini, coinvolti, nell'ambito di un'assemblea pubblica, nella illustrazione del Piano del Parco e della sua ricaduta sulla città e sul territorio tutto. Le osservazioni presentate sono inerenti: La difesa del sistema dunale; Tutela della foresta e conservazione della rete ecologica; Inquinamento del lago di Paolo e delle acque superficiali e sotterranee; Sviluppo nautica da diporto; Localizzazione parcheggi di scambio per l'accessibilità al litorale; Istituto fisioterapico Clara Franceschini in località Selvapiana; Procedura Vas Piano di recupero Molella-Mezzomonte, problematiche zono umide (convenzione di Ramsar), nucleo Molella; Interventi nelle aree contigue; L'apertura del Parco verso il mare; Viabilità: chiusura/regolamentazione del traffico sulla strada Migliara 53; Viabilità: eliminazione completamento strada interquarteriale tratto via del Parco Nazionale-via Principe Biancamano; Adeguamento delle strutture agricole del comprensorio di Fogliano nel Comune di Sabaudia destinate all'allevamento della bufala; Piano del verde comunale; Revisione PUA e nuova accessibilità aree del demanio marittimo; Incoerenze tavole di Piano con le previsioni degli strumenti urbanistici vigenti; Schede interpretative allegato 1 al Rapporto ambientale; La cultura dello sport nel Lago di Paola.
H24Notizie 27 Settembre 2017 Quotidiano on line
 
COSA E' UNA VAS Come accennato, le osservazioni approvate sono quella alla Vas. Cosa significa. Vas sta per Valutazione Ambientale strategica ed è una procedura istituita con il D. Lgs n. 152/2006 (Testo Unico dell'Ambiente), che ha recepito ed attuato la direttiva europea 2001/42/CE armonizzandola con altre direttive europee, e riguarda la valutazione ambientale di piani e programmi che possono avere un impatto significativo sull'ambiente. La finalità è quella di assicurare che l'attività antropica sia compatibile con le condizioni di uno sviluppo sostenibile, e quindi nel rispetto delle capacità rigenerative degli ecosistemi e delle risorse, della salvaguardia della biodiversità e di una equa distribuzione dei vantaggi connessi all'attività economica. Il processo comprende: lo svolgimento di una verifica di assoggettabilità, l'elaborazione del rapporto ambientale, lo svolgimento di consultazioni, la valutazione del piano o del programma, del rapporto e degli esiti delle consultazioni, l'espressione di un parere motivato, l'informazione sulla decisione ed il monitoraggio. Una volta conclusa la fase preliminare, la procedura di VAS entra nella fase partecipativa e decisoria, analizzando più specificatamente gli aspetti che possono incidere, dal punto di vista ambientale, sulla proposta di piano.
Più volte è stato ribadito, dagli incontri pubblici al consiglio comunale, che dall'approvazione del Piano del Parco è mancato un confronto vero. I cittadini non sarebbero stati sufficientemente informati rispetto ad un procedimento complesso che andrà ad incidere profondamente su quella che sarà la gestione del territorio nei Comuni ricadenti nel Parco che sono San Felice Circeo, Latina, Ponza e per l'appunto Sabaudia. Il comune di San Felice Circeo ha avviato degli incontri per presentare delle osservazioni, un lavoro che a Ponza ha fatto l'ex sindaco Piero Vigorelli, dal Comune di Latina arrivano pochi input. Quindi non è chiaro ancora quale posizione prenderanno gli altri centri. Cercheremo di approfondire una per una le osservazioni presentate dal Comune di Sabaudia l'unico quindi ad andare avanti compatto sul Piano.


Scarica

Fonte: H24 notizie

Il Parco nazionale del Circeo
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente Parco Nazionale del Circeo