Vai alla home di Parks.it

Circeo, i daini sono troppi: verranno trasferiti in altre località

(25 Feb 20)  

Durante il mese di dicembre del 2019, è stata resa nota la notizia di una abbondanza di daini all'interno del parco del Circeo, in provincia di Latina. Ciò che ha fatto scalpore è che il "piano di contenimento" per questa sovrappopolazione prevedesse l'abbattimento di una percentuale molto alta di questi, pari a circa il 30%.

Ora, non vogliamo fare la morale a nessuno, ma ci sembra che questa notizia sia assurda già in partenza. Pensare che, in un periodo in cui si legge sempre più spesso di animali in via di estinzione, si possano uccidere dei daini perché la loro colonia è diventata troppo grande, risulta aberrante. Naturalmente, prima di noi, si sono scandalizzate moltissime associazioni animaliste.

Una soluzione consona

Ripeteremo fino allo sfinimento che l'uomo non ha alcun diritto di prendere decisioni del genere rispetto alla vita di altri animali. Ci sembra chiaro ed evidente il fatto che, abbattere una serie di daini indifesi non possa essere la soluzione ottimale per rendere le condizioni di un parco migliori.

Le opzioni che hanno preso il sopravvento sono decisamente più moderate. Sembra infatti che i daini che sforeranno il limite massimo stabilito dall'ente che cura il parco saranno trasferiti presso altre destinazioni. Queste potranno essere pubbliche come private, l'importante è che non si tolga la vita a nessun animale.

È stata inoltre paventata l'ipotesi sterilizzazione: grazie a questa, la popolazione smetterà di crescere a dismisura. Sarà possibile moderare il quantitativo di animali all'interno del parco. Onestamente non siamo d'accordo nemmeno con una soluzione del genere. Pensate se trattassero così noi uomini.. sareste soddisfatti?

Ci auguriamo risvolti positivi al più presto.



 


Scarica

Fonte: www.biopianeta.it

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale del Circeo