Loading...
Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

www.dolomitipark.it

Rifugio Pramperet

L'angolo più dolomitico del Parco

 A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: fauna Elevato interesse: geologia Elevato interesse: panorama 
  • Partenza: Pian de la Fopa (1210 m)
  • Arrivo: Rifugio Pramperet (1857 m)
  • Tempo di percorrenza: 2 ore (solo la salita)
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Dislivello: 650 m
  • Periodo consigliato: da giugno a settembre

Dal parcheggio si imbocca la strada sterrata che risale la valle, al cospetto delle architetture dolomitiche degli Spiz di Mezzodì. Poco dopo la partenza, sulla sinistra, si può osservare il giaron de la Fopa: il più esteso ghiaione delle Dolomiti in termini di dislivello (oltre 1.000 metri). La strada attraversa un tratto boscato e, con alcuni tornanti, sale al pascolo di Pian dei Palui (1.480 m), da dove prosegue con pendenza minore fino a malga Pramper. Da qui si trasforma in un sentiero che, risalendo le falde ai piedi della Cima di Pramper, conduce al rifugio Pramperet (1.857 m). Se si vuole evitare di tornare per la stessa via dell'andata è possibile, dal rifugio, fare un percorso ad anello utilizzando il sentiero CAI 543 per raggiungere forcella Moschesin e, da qui, scendere a malga Pramper lungo il sentiero CAI 540. Dalla malga si torna al punto di partenza lungo la stessa via dell'andata.

Altre informazioni
Val Balanzola - CAI 543
Val Balanzola - CAI 543
 
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi