Loading...
Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi

www.dolomitipark.it

Alta Via n. 2

Tra i paesaggi modellati dai ghiacci

 A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: fauna Elevato interesse: geologia Elevato interesse: panorama Elevato interesse: storia 
  • Partenza: Passo Cereda (1369 m)
  • Arrivo: Passo Croce d'Aune (1011 m)
  • Tempo di percorrenza: Itinerario in 3 tappe. Giorno 1: 6 ore e mezza/7 ore. Giorno 2: 7 ore. Giorno 3: 2 ore
  • Difficoltà: Giorno 1: EE; giorno 2: EE; giorno 3: E
  • Dislivello: Giorno 1: 1200 m in salita, 550 m in discesa. Giorno 2: 900 m in salita, 650 m in discesa. Giorno 3: 980 m in discesa
  • Periodo consigliato: da giugno a settembre

L'Alta Via n. 2, detta "delle leggende" è una delle grandi traversate dolomitiche. Parte da Bressanone e si conclude a Feltre, attraversando da nord a sud la parte occidentale dell'area dolomitica. Si articola in 13 tappe, per 185 chilometri complessivi di lunghezza, che superano 11.000 metri di dislivello. Il Parco è interessato dalle ultime 3 tappe, quelle che attraversano le Alpi Feltrine.

Tappa 1 da passo Cereda al rifugio Bruno Boz
Lasciata la strada del passo Cereda si raggiunge la località Matiuz, oltre la quale parte il sentiero dell'Intaiada (CAI n. 801) che risale un ripido canalone detritico (tratti attrezzati) fino al passo del Comedon (2.067 m), dove si entra nel territorio del Parco Nazionale. Si scende fino al bivacco Feltre - Walter Bodo (1.930m), nella splendida conca di Pian della Regina, e si prosegue sul sentiero 801 fino al Col dei Bechi (1.960 m), Qui inizia lo spettacolare sentiero del troi del Caserin che si snoda, con tratti attrezzati, ai piedi delle pareti del Sass de Mura, fino al Pass de Mura, da dove si scende al rifugio Boz (1.718 m).

Tappa 2 dal rifugio Bruno Boz al Rifugio Giorgio Dal Piaz
Questa tappa è una spettacolare traversata delle Vette Feltrine, tra paesaggi modellati dai ghiacciai, all'intenro della Riserva integrale di Piazza del Diavolo. Dal rifugio Boz si imbocca il sentiero CAI 801, che sale al passo Finestra, dove inizia un tratto spettacolare ma impegnativo, lungo le creste del monte Zoccarè Alto e del Sasso Scarnia. Il sentiero prosegue sotto il monte Ramezza, attraversa la Piazza del Diavolo e conduce al passo di Pietena (2.094 m) da dove lo sguardo abbraccia il grande circo glaciale disusa delle Vette. Attraversata la Busa si arriva al passo Vette Grandi, nei pressi del rifugio Dal Piaz.
Disponendo di un ulteriore giornata è possibile, l'indomani, percorrere lo spettacolare sentiero dei Circhi delle Vette: un itinerario ad anello per escursionisti esperti, che parte e si conclude al rifugio.

Tappa 3 dal Rifugio Giorgio Dal Piaz al passo Croce d'Aune
Dal rifugio Dal Piaz una spettacolare strada militare conduce, con quasi mille metri di dislivello in discesa, al passo Croce d'Aune (1.011 m). Dal passo il servizio di trasporto pubblico consente di raggiungere il centro di Feltre, un vero gioiello architettonico; la visita al centro storico è la perfetta conclusione dell'Alta Via.

Altre informazioni
Bivacco Feltre sul Cimonega
Bivacco Feltre sul Cimonega
 
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi