Vai alla home di Parks.it

Centro Visita Oasi Lago Salso

Strada Provinciale, 159
71043 Manfredonia (FG)

Comune: Manfredonia Regione: Puglia

Gestore: WWF
Tel. 0884/296109 - Fax 0884/296109
E-mail: lagosalso@wwf.it
Web: www.centrostudinatura.it

Dopo quello di Lesina, il Centro Visita di Manfredonia, presso l'Oasi naturalistica del Lago Salso. E' una struttura di nuovissima costruzione ubicata all'ingresso dell'oasi e ospiterà i diversi ambienti palustri con particolari riferimenti all'avifauna. Intorno al Centro Visita ruoteranno tutte le attività naturalistiche, culturali ed economiche in grado di destare interesse e curiosità verso una delle zone umide tra le più importanti del Mediterraneo che grazie all'istituzione del Parco Nazionale del Gargano si sono potute salvare.
"Con l'attivazione del secondo Centro Visita del Parco - sottolinea il Presidente Matteo Fusilli - le azioni promosse dal Parco continueranno a essere indirizzate alla salvaguardia di questi fragili biotipi ma al contempo ad una fruizione compatibile. Una difficile sfida che ha portato sia alla individuazione dell'area dove istituire un importante Centro Visita del Parco e la ricostruzione di un villaggio dei Dauni, sia a interventi di conservazione come quello promosso dal Parco e dal Comune di Manfredonia che in collaborazione con la LIPU, lavorano alla reintroduzione del Gobbo Rugginoso, un'anatra tuffatrice caratterizzata dal becco azzurro, estinta in gran parte d'Europa. Dopo l'inaugurazione del Centro Visita - aggiunge Fusilli - ultimeremo i lavori del Centro per la riproduzione delle specie minacciate. Con queste premesse le paludi del Parco Nazionale del Gargano, così care a Federico II, diverranno una realtà unica in Italia per fruizione naturalistica e conservazione".

Da riserva di caccia a porta d'ingresso del Parco Nazionale del Gargano
Per secoli temute e combattute dall'uomo, le paludi sipontine oggi sono state riscoperte e tutelate dal Parco Nazionale del Gargano per la notevole biodiversità e l'importanza ecologica che rivestono, tanto da rappresentare il luogo ideale per i fotografi naturalisti. I documentari televisivi paragonano l'oasi del Lago Salso e la vicina palude Frattarolo a un aeroporto intercontinentale dove migliaia sono gli arrivi e i decolli di specie avifaunistiche.
Qui svernano migliaia di anatre tra cui la rara moretta tabaccata.
Considerata la diversità degli habitat, è facile osservare spatole, mignattai, gru, cavalieri d'Italia, falchi di palude e numerose specie di aironi.
Da poco, grazie ad un progetto del Parco Nazionale del Gargano e della Lipu, si sta lavorando alla reintroduzione di alcune specie rare come il gobbo rugginoso.
La vegetazione è quella tipica degli ambienti paludosi, contraddistinta dalle delicate fioriture primaverili del ranuncolo acquatico o degli estesi popolamenti di cannuccia di palude, interrotti qua e là dalle splendide fioriture del giaggiolo acquatico. Tra i servizi che il Centro Visita del Parco offre ai visitatori, il giro delle valli in comode barche elettriche, e l'avvistamento e l'osservazione dell'avifauna.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente Parco Nazionale del Gargano