Vai alla home di Parks.it

Flora e Fauna delle acque interne del Parco Nazionale del Gargano

Flora e Fauna delle acque interne del Parco Nazionale del Gargano
Flora e Fauna delle acque interne del Parco Nazionale del Gargano
Indagini biologiche preliminari di piccole raccolte d'acqua dolce (cutini e sorgenti).
Il territorio garganico pur essendo un ambiente carsico con idrografia superficiale quasi del tutto assente, conserva numerosi ambienti di acqua dolce, dalla forma e dimensioni molto varie.
Molti di questi punti d'acqua, rappresentano tuttora le principali fonti di abbeveraggio per pastori e i loro armenti, e costituiscono quindi nella forma e negli usi una vera e propria peculiarità ecologica e storico-etnografica del promontorio garganico. Questi delicati ambienti, sono abitati dalla flora ed una fauna caratteristica, in gran parte sconosciuta. Infatti se la flora e la fauna vertebrata del Parco Nazionale del Gargano è conosciuta e studiata da numerosi studiosi, non si può, altrettanto dire per la flora e la fauna che vive in questi ambienti. Particolarmente carenti sono le informazioni che riguardano la presenza di alcuni taxa animali, in particolare quegli organismi animali, le cui dimensioni superano 1 mm, convenzionalmente definiti macroinvertebrati. Questi piccoli animali ricoprono il ruolo di capitale importanza negli equilibri ecologici e costituiscono grazie alla varietà delle forme, la base stessa della biodiversità. Questa indagine biologica ha permesso di evidenziare una idrofauna ricca di specie; tra gli invertebrati: i bivalvi Pisidium personam e Musculium lacustre ed i Tricotteri: Hydroptila martini, Mesophylax aspersus, Limnephilus lunatus, Polycentropus mortoni e Hydropsyche sp. prima del presente studio non erano mai stati segnalati sul Gargano. Tra i vertebrati minori sono presenti: i tritoni: Triturusitalicus e triturus cristatus carnifex, e gli Anuri Rana dalmatica, Hyla intermedia, Bufo viridis specie inserite nella lista della fauna di interesse comunitario che richiedono protezione rigorosa (Direttiva 92/43/CEE). Il presente lavoro dunque contribuisce a ridurre lo scarto di conoscenze esistenti sull'idrofuga invertebrata e vertebrata minore del Gargano. Inoltre può costituire un valido strumento nella pianificazione di eventuali ed auspicabili piani di recupero per quei siti campionati particolarmente suggestivi ed interessanti dal punto di vista ecologico.
  • Collana: Edizioni del Parco
  • Autore: Lucrezia Cilenti, Tommaso Scirocco
  • Editore: Claudio Grenzi Editore
  • ISBN: 88-8431-142-X
  • Pagine: 72
  • Formato: 16,5x23,5 cm
  • Anno: 2004
  • Prezzo: 10,00 €  

Acquista on-line all'Emporio dei Parchi

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale del Gargano