Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

www.gransassolagapark.it

Progetto “Cippi Antichi Confini”

Civitella del Tronto 6-7 aprile

(Assergi, 01 Apr 19) Dal 6 al 7 Aprile 2019, Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e l'Associazione "Cippi Antichi Confini", presentano, in anteprima nazionale, a Civitella del Tronto il progetto:

"Cippi Antichi Confini"

Valorizzare un territorio ricco di storia e cultura, lungo l'antico confine tra il Regno delle Due Sicilie e lo Stato Pontificio, promuovendo un turismo "lento" e favorendo in questo modo anche il ripopolamento delle zone interne. Un obiettivo ambizioso quello del progetto "Cippi antichi confini",  che sarà illustrato nei dettagli il 6 e il 7 aprile a Civitella del Tronto. Il progetto mira a riaprire il camminamento lungo l'antica linea di confine tra i due regni, attraverso il ripristino e l'ampliamento del sentiero esistente  in modo da permettere la fruizione ciclopedonale di tutti i 470 chilometri che da Terracina, dove si trova il cippo numero 1, arrivano a Martinsicuro, in prossimità dell'ultimo cippo. Un viaggio attraverso la dorsale tirreno-adriatica, alla riscoperta di territori rimasti fuori dal turismo di massa' con lo scopo  di sviluppare un turismo compatibile e ripopolare le zone interne.

Il progetto, che coinvolge quattro Regioni (Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio), 90 comuni e 41 siti e parchi naturalistici, le diverse Province ed anche tutte le associazioni culturali legate alla storia del Regno delle Due Sicilie oltre a Cai e Wwf, è partito con la georeferenziazione dei 686 cippi originariamente posizionati lungo il percorso e prevede, tra le altre cose, la ricollocazione cartografica e satellitare dei cippi non più esistenti, l'adattamento di alcune parti del sentiero a percorsi fruibili da persone diversamente abili e il coinvolgimento di tour operator che si occupano di incoming nelle regioni interessate per proporre dei pacchetti turistici appositamente pensati.

Partner del progetto, che è stato presentato al ministero dell'Ambiente per ottenere dei finanziamenti e che sarà presentato anche all'Unione Europea, è il Parco nazionale Gran Sasso-Monti della Laga.

«Il parco ha come elemento centrale della sua attività la tutela ambientale», ha sottolineato Navarra, «ma rappresenta anche una comunità identitaria. In quest'ottica il progetto che presentiamo oggi si pone l'obiettivo di riscoprire, attraverso la storia, quelle linee trasversali di comunicazione anche economica tra l'Adriatico e il Tirreno e consentirà di attraversare il nostro territorio in termini esperienziali attraverso la linea di confine tra due stati che hanno scritto la storia d'Italia».

Programma

Sabato 6 aprile:

ore 18.00: Sala Ferdinando II Hotel Fortezza, apertura dei lavori e saluti del Presidente dell'Associazione "Cippi Antichi confini" Franco De Angelis, moderatore dei lavori Fiore Marro Presidente Comintato 2 Sicilie.
Chiusura lavori prima parte e alle ore 20.0 cena conviviale.

Domenica 7 aprile: ore 9.30: manifestazioni e rappresentazioni storiche del Regno delle due SIcile.
Ore 10.30: Celebrazione Santa messa Chiesa San Giacomo-Fortezza.
Ore 11.30: Apertura dei lavori (Sala Polifunzionale di Civitella del Tronto) "Progetto Cippi Antichi Confini".
Saluti di benvenuto del Presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e moderatore dei lavori Avv. Tommaso Navarra
Ore 13.30: chiusura lavori
Ore 14.00: Pranzo "Sala Ferdinando II, Hotel Fortezza
Venerdì 29 marzo: ore 11.00 presso Biblioteca Comunale, in Via Melchiorre Delfico 16, Teramo Conferenza stampa per presentazione "Progetto Cippi Antichi Confini".

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga: Avvocato Tommaso Navarra
Associazione "Cippi Antichi Confini": Portavoce Claudio della Figliola

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga