Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

www.gransassolagapark.it

Lenticchie

La Storia
La coltivazione delle lenticchie Lens culinaris Medik in Abruzzo ha un carattere del tutto residuale.
Nell'area meridionale del Gran Sasso ad un'altitudine compresa tra i 1000 e i 1600 m di altitudine tra i comuni di Castel del Monte, Castelvecchio Calvisio, Barisciano, Calascio e Santo Stefano di Sessanio dove le lenticchie tradizionali sono le Lenticchie di Santo Stefano di Sessanio minute e scure con un diametro di 2-5 mm. Nelle altre aree del Parco in particolare a Montebello di Bertona e a San Pietro di Isola del Gran Sasso le lenticchie venivano coltivate insieme ai cereali: grano e orzo, i cui culmi avevano funzione di sostegno per la pianta della lenticchia. Le lenticchie sono sempre state utilizzate nell'alimentazione umana mentre la paglia delle piante era considerato un ottimo foraggio per il bestiame.

Altre informazioni

I produttori segnalati
 Associazione Produttori Mieli Particolari dell'Appennino abruzzeseAz. Agricola I Sapori della terra
Aziende agricole - San Pio delle Camere (AQ)
 Associazione Produttori della Patata TurchesaLa Piccola Fattoria sull'Aterno di Gino Carpente
Aziende agricole - L'Aquila (AQ)

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga