Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

AVVISO ESPLORATIVO per Manifestazione di interesse all'invito alla procedura per l‘affidamento ai sensi dell’articolo 36 comma 2 lettera b) D.lgs. 50/2016

“Servizio di gestione, coordinamento e sviluppo di Agenda 21 locale nel territorio del Parco Nazionale dell’Isola di Pantelleria”.

(Pantelleria, 31 Gen 19)

IL DIRETTORE F.F.

PREMESSO CHE:

l'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria, intende avviare sul territorio di competenza il processo di costruzione della Agenda 21 locale realizzando le seguenti fasi

a) Attivazione di un Forum: tutti i soggetti rilevanti a livello locale ai fini di una strategia ambientale (istituzioni, amministrazioni, soggetti economici, associazioni, gruppi informali, ecc) devono essere coordinati all'interno di un Forum finalizzato ad orientare il processo di elaborazione dell'Agenda 21 e di monitorarne l'applicazione;

b) Consultazione permanente: la consultazione della comunità ha lo scopo di riconoscere i bisogni, definire le risorse che ogni parte può mettere in gioco, individuare e istruire gli eventuali conflitti tra interesse diversi e definire una visione (Vision) dei punti critici e dei punti di forza di una comunità locale. Il Forum può essere organizzato per gruppi tematici o gruppi territoriali in modo da attivare tutte le risorse di conoscenza e di confronto disponibili in loco. ;

c) Audit territoriale e redazione di un Rapporto sullo stato dell'Ambiente: raccolta di tutti i dati di base sull'ambiente fisico, sociale ed economico su scala provinciale. Un vero audit urbano che serva a costruire, attraverso indicatori ambientali, il Rapporto sullo stato dell'ambiente di una Provincia o di un Comune su cui si svilupperà la discussione per la redazione dell'Agenda 21 locale con l'aiuto del Forum locale.;

d) Obiettivi e priorità (Target): nella definizione dell'Agenda 21 locale, la definizione degli obiettivi ambientali e di sostenibilità, quanto più concreti e quantificabili, deve essere integrata con la formulazione di un ordine di priorità. Gli obiettivi generali e le priorità si devono tradurre in programmi indirizzati a obiettivi specifici associati a precise scadenze temporali.

e) Piano di Azione Ambientale: esso deve essere inteso come un programma di azioni concrete e necessarie per raggiungere gli obiettivi prefissati, con la definizione degli "attori" che saranno responsabili dell'attuazione, delle risorse finanziarie e degli strumenti di supporto.

L'importo del servizio da affidare ammonta ad Euro 121.300,00 oltre IVA al 22%.;

I servizi da acquisirsi non rientrano nell'ambito del MEPA

l'articolo 35 del D.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii. individua in Euro 221.000,00 la soglia di rilevanza comunitaria per i servizi;

 l'articolo 36 del D.lgs. 50/2016 al comma 1 prevede che l'affidamento e l'esecuzione di servizi di importo inferiore alle soglie di cui all'articolo 35 avvengono nel rispetto dei principi di cui agli articoli 30, comma 1, 34 e 42, nonché del rispetto del principio di rotazione degli inviti e degli affidamenti e in modo da assicurare l'effettiva possibilità di partecipazione delle microimprese, piccole e medie imprese" ed inoltre al comma 2 che, fermo restando quanto previsto dagli articoli 37 e 38 e salva la possibilità di ricorrere alle procedure ordinarie, le stazioni appaltanti procedono all'affidamento servizi di importo inferiore alle soglie di cui all'articolo 35, secondo le seguenti modalità:

b)        per affidamenti di servizi di importo pari o superiore a 40.000 euro e inferiore alle soglie di cui all'articolo 35 per le, mediante procedura negoziata previa consultazione, ove esistenti, di almeno cinque operatori economici individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti. il servizio de quo rientra nell'ambito della previsione di cui all'articolo 36 comma 2 lettera b) del citato D.lgs. 50/2016;

preliminarmente all'avvio della procedura l'Ente Parco nazionale dell'isola di Pantelleria intende effettuare, nel rispetto dei principi di trasparenza, imparzialità e proporzionalità, una indagine di mercato diretta a verificare la disponibilità e le caratteristiche di operatori economici, in grado di fornire il summenzionato servizio al fine di procederne all'invito

tutto ciò premesso

L'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria, intende acquisire manifestazioni di interesse per procedere all'affidamento dei servizi di seguito descritti all'art. 1 del presente avviso.

Il presente avviso è da intendersi finalizzato esclusivamente alla ricezione di manifestazioni di interesse per favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di operatori potenzialmente interessati, compresi i Raggruppamenti Temporanei di imprese (R.T.I.) o Consorzi di concorrenti non ancora costituiti.

L'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria si riserva di individuare il numero dei soggetti idonei, sulla base dei requisiti di cui all'art. 4 del presente avviso, ai quali sarà inoltrata la Richiesta di Offerta mediante lettera di invito.

Con il presente avviso non è indetta alcuna procedura di affidamento e pertanto non sono previste graduatorie, attribuzioni di punteggi o altre classificazioni di merito. Le manifestazioni di interesse hanno il solo scopo di comunicare all'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte.

L'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria si riserva la facoltà di procedere alla fase di richiesta di presentazione di offerte anche in presenza di un numero di manifestazioni di interesse inferiore a cinque.

 

ART. 1 OGGETTO DELLA MANIFESTAZIONE

La manifestazione di interesse ha per oggetto la disponibilità all'esecuzione del Servizio di gestione, coordinamento e sviluppo di Agenda 21 locale nel territorio del Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria.

In particolare l'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria, intende avviare sul territorio di competenza il processo di costruzione della Agenda 21 locale realizzando le seguenti fasi

a) Attivazione di un Forum: tutti i soggetti rilevanti a livello locale ai fini di una strategia ambientale (istituzioni, amministrazioni, soggetti economici, associazioni, gruppi informali, ecc) devono essere coordinati all'interno di un Forum finalizzato ad orientare il processo di elaborazione dell'Agenda 21 e di monitorarne l'applicazione;

b) Consultazione permanente: la consultazione della comunità ha lo scopo di riconoscere i bisogni, definire le risorse che ogni parte può mettere in gioco, individuare e istruire gli eventuali conflitti tra interesse diversi e definire una visione (Vision) dei punti critici e dei punti di forza di una comunità locale. Il Forum può essere organizzato per gruppi tematici o gruppi territoriali in modo da attivare tutte le risorse di conoscenza e di confronto disponibili in loco. ;

c) Audit territoriale e redazione di un Rapporto sullo stato dell'Ambiente: raccolta di tutti i dati di base sull'ambiente fisico, sociale ed economico su scala provinciale. Un vero audit urbano che serva a costruire, attraverso indicatori ambientali, il Rapporto sullo stato dell'ambiente di una Provincia o di un Comune su cui si svilupperà la discussione per la redazione dell'Agenda 21 locale con l'aiuto del Forum locale.;

d) Obiettivi e priorità (Target): nella definizione dell'Agenda 21 locale, la definizione degli obiettivi ambientali e di sostenibilità, quanto più concreti e quantificabili, deve essere integrata con la formulazione di un ordine di priorità. Gli obiettivi generali e le priorità si devono tradurre in programmi indirizzati a obiettivi specifici associati a precise scadenze temporali.

e) Piano di Azione Ambientale: esso deve essere inteso come un programma di azioni concrete e necessarie per raggiungere gli obiettivi prefissati, con la definizione degli "attori" che saranno responsabili dell'attuazione, delle risorse finanziarie e degli strumenti di supporto.

E' richiesta la costituzione di un gruppo di lavoro multidisciplinare ed integrato che consenta la realizzazione delle suddette attività secondo adeguati standard di qualità del servizio, efficacia ed efficienza del percorso.

In sede di procedura di scelta del contraente sarà richiesta la produzione di una Offerta.

Gli elaborati prodotti dovranno consentire, in particolare, la valutazione del sistema organizzativo proposto in termini di:

Comprensione del contesto di riferimento

Esperienza offerente in termini di possibilità di riutilizzo e valore aggiunto per l'affidamento

Metodologia e articolazione del lavoro;

Organizzazione del gruppo di lavoro in termini di esperienza, competenze, conoscenza del territorio, interdisciplinarietà, efficienza, flessibilità nell'erogazione del servizio e interazione con il committente

 

ART. 2 COSTO E DURATA DEL SERVIZIO DI AFFIDAMENTO

Per lo svolgimento del servizio di cui al presente avviso esplorativo l'importo a base di gara è di Euro 121.300,00.

Il servizio avrà durata di mesi 36.

 

 

ART. 3 REQUISITI RICHIESTI PER LA PARTECIPAZIONE

Sono ammessi a partecipare alla presente procedura gli operatori economici previsti dall'art. 45, comma 1 e comma 2, del D.Lgs. n. 50/2016 che, a pena di esclusione, risulteranno in possesso, al momento dell'ammissione alla gara, dei requisiti di cui ai successivi punti del presente avviso, da dimostrare con le modalità ivi indicate.

I consorzi e le riunioni di imprese devono rispettare le norme previste negli artt. 47 e 48 del D.Lgs. n. 50/2016 e nelle correlate disposizioni del regolamento di cui al D.P.R. n. 207/2010 ancora vigenti.

I consorzi e le riunioni di imprese devono rispettare le norme previste negli artt. 47 e 48 del D.Lgs. n. 50/2016 e nelle correlate disposizioni del regolamento di cui al D.P.R. n. 207/2010 ancora vigenti.

a)         Requisiti di idoneità professionale:

a.1) Iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (C.C.I.A.A.) della Provincia di appartenenza per l'attività oggetto del presente avviso

a.2) Iscrizione negli appositi albi o registri prescritti da disposizioni di legge in relazione alla configurazione giuridica posseduta;

b)        Requisiti di ordine generale:

b.1) insussistenza delle cause di esclusione di cui all'art.80, comma1, lett. a), b), c), d), e), f) e g), commi 2, 3, 4, 5 lett. a), b), c), d), e), f), g), h), i), l) e m) del D. Lgs. n.50/2016;

b.2) insussistenza delle cause di divieto, decadenza o sospensione di cui all'art. 67 del D. Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 o di un tentativo di infiltrazione mafiosa di cui all'articolo 84 comma 4 del medesimo decreto;

b.3) insussistenza delle condizioni di cui all'art. 53, comma 16.ter, del D. Lgs. n.165/2001 ovvero, ai sensi della normativa vigente, di ulteriori divieti a contrarre con la pubblica amministrazione.

c) Requisiti di capacità economica finanziaria e tecnico professionale:

c.1) Avere realizzato un fatturato medio relativamente agli ultimi tre esercizi chiusi (2015 - 2016 – 2017) non inferiore ad Euro 40.433,00. Per fatturato s'intende il valore della produzione indicato in bilancio per le società e il valore dei ricavi dichiarati per i soggetti non tenuti al bilancio di esercizio.

c.2) Avere eseguito nell'ultimo quinquennio uno o più servizi analoghi a quello di cui al presente avviso per un valore complessivo dei servizi realizzati non inferiore ad Euro 121.300,00.

c.3) Disporre di un gruppo di lavoro multidisciplinare ed integrato che consenta la realizzazione delle suddette attività secondo adeguati standard di qualità del servizio, efficacia ed efficienza del percorso.

In caso di R.T.I., i requisiti dovranno essere posseduti dal raggruppamento nel suo complesso. La mandataria in ogni caso deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

 

ART. 4 AVVALIMENTO

E' ammesso l'avvalimento secondo la procedura di cui all'articolo 89 del D.lgs. 50/2016

 

ART. 5 PROCEDURA DI AFFIDAMENTO

È prevista la procedura di cui all'articolo 36 comma 2 lettera b) del D.lgs. 50/2016. In esito alla ricezione delle manifestazioni d'interesse l'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria, procederà all'invio di Richiesta di Offerta mediante lettera di invito-

La lettera di invito sarà trasmessa a tutte le imprese che avranno presentato manifestazione di interesse, ai sensi del presente avviso e siano in possesso dei requisiti prescritti sopra specificati.

Il Responsabile del Procedimento è il Direttore f.f. Dott. Antonio Parrinello

 

ART. 6 AGGIUDICAZIONE DEL SERVIZIO E STIPULAZIONE DEL CONTRATTO

La migliore offerta sarà selezionata secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

Successivamente all'aggiudicazione sarà stipulato il contratto secondo le forme previste dalla legge.

 

ART. 7 MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Gli operatori economici interessati ad essere invitati possono far pervenire entro le ore 12,00 del giorno 28/02/2019 la documentazione di seguito specificata esclusivamente a mezzo pec all'indirizzo protocollo@pec.parconazionaleisoladipantelleria.it riportante il seguente oggetto "Servizio di gestione, coordinamento e sviluppo di Agenda 21 locale"

 La pec dovrà contenente una manifestazione di interesse redatta in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante o titolare e corredata dalla copia fotostatica di un documento d'identità valido del sottoscrittore esclusivamente secondo il modello allegato.

La manifestazione di interesse dovrà pervenire in file formato pdf sottoscritto con firma digitale con utilizzo della crittografia p7m – Cades, o con aggiunta della firma digitale al PDF.

La domanda dovrà riportare in maniera chiara e leggibile gli estremi identificativi della Ditta e del/i legale/i rappresentante/i, nonché i riferimenti postali, telefonici, PEC e l'e-mail.

Il presente avviso, finalizzato ad una ricerca di mercato, non costituisce proposta contrattuale e non vincola in alcun modo l'Ente che sarà libero di avviare altre procedure e/o trattative o di non procedere all'espletamento della procedura di scelta del contraente.

L'operatore economico interessato dovrà dichiarare l'inesistenza delle cause di esclusione previste dall'art.80 del D.Lgs 50/2016 e s.m.i. e il possesso dei requisiti più sopra indicati. Il trattamento dei dati inviati dai soggetti interessati si svolgerà conformemente alle disposizioni di legge per finalità unicamente connesse alla procedura di affidamento del servizio.

Si comunica che per eventuali informazioni e/o chiarimenti è possibile rivolgersi al Direttore f.f. dell'Ente   email: parcopantelleria@gmail.com

Il presente avviso è pubblicato sul sito web dell'Ente Parco Nazionale dell'Isola di Pantelleria

Pantelleria 31/01/2019

                                                                                    F.to Il Direttore f.f.

                                                                                      Antonio Parrinello


Allegati:
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria