Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale dello Stelvio
Nationalpark Stilfserjoch

www.stelviopark.it
Mappa interattiva
Mostratevi online ai lettori di Parks.it

Il Camoscio e lo Stembecco

A piedi         Elevato interesse: fauna Elevato interesse: geologia Elevato interesse: panorama 
  • Partenza: Baita del Pastore
  • Arrivo: Rifugio Pizzini
  • Tempo di percorrenza: 3 ore e 20'
  • Difficoltà: E - Escursionistico
  • Lunghezza: 6 km
  • Dislivello: 839 m

Il sentiero prende avvio nei pressi della Baita del Pastore in alta Val Zebrù. Abbassandosi leggermente verso il fiume e costeggiandolo si percorre un breve tratto lungo una comoda stradella; superata una pittoresca gola in breve si raggiungono i magri e sassosi pascoli alpini alla base dell'imponente Cima della Miniera. Il nome del monte è dovuto all'estrazione avvenuta nei secoli scorsi della magnetite, un minerale ferroso formatosi nella zona a seguito di particolari fenomeni geologici.
Da qui si prosegue su terreni detritici, attraverso il vallone sotto la Vedretta della Miniera per giungere, superata una seconda morena, ad un'ultima conca sotto la Cima delle Pale Rosse. La zona è popolata da numerose marmotte ed è frequente incontrare camosci o stambecchi. Il percorso diviene ora nettamente più ripido; dopo aver superato un canaletto di terra e roccette, il sentiero porta alla sella del Passo Zebrù Nord, attraversando nevai, spesso presenti fino in estate inoltrata. Al passo la vista si apre improvvisamente sulla testata della Val Cedèc, regalando panorami grandiosi sulla dorsale dal Cevedale al Tresero e sull'intero Ghiacciaio dei Forni.

Percorso: Baita del Pastore - Passi Zebrù - Rif. Pizzini


Piccolo di camoscio
Piccolo di camoscio
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2021 - Parco Nazionale dello Stelvio