Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale dello Stelvio
Nationalpark Stilfserjoch

www.stelviopark.it

Museo Val Venosta

Museo Venostano
Museo Venostano

La storia millenaria della vita quotidiana

Ospitato in un edificio del 1500, il Museo Val Venosta presenta due mostre permanenti: "Wasserwosser" incentrata sul tema dell'acqua e "Val Venosta Arcaica".

La Val Venosta, a causa delle scarse precipitazioni, è una delle valli più aride dell'arco alpino. I suoi abitanti si trovarono quindi a dover escogitare qualcosa per risolvere il problema dell'approvvigionamento idrico e si inventarono i "Waale", una fitta rete di canali irrigui, di cui c'è traccia in documenti del XII secolo. Nel 1939 si contavano ben 235 canali principali per una lunghezza complessiva di 600 chilometri. Il percorso museale illustra come l'acqua condizionasse ogni aspetto della vita locale, dalla lingua ai ritmi quotidiani, ai riti.
Al piano inferiore del museo sono esposti reperti provenienti dai siti archeologici della zona, in particolare dall'insediamento del Ganglegg risalente all'età del Ferro e che si trova sul versante montuoso che domina Sluderno.
Il Museo Val Venosta è il punto di partenza di un itinerario ad anello, che passa dal Ganglegg e prosegue lungo i canali "Leitenwaal" e "Bergwaal", dove è possibile vedere "dal vivo" i sistemi di irrigazione osservati nelle sale del museo.

Uno dei reperti archeologici più importanti della Val Venosta è custodito nella chiesa di Santa Maria in Colle a Laces, dove è stato scoperto nel 1992. Si tratta di un Menhir, una lapide in marmo bianco risalente a 5.000 anni fa, le cui incisioni testimoniano, tra l'altro, il millenario legame tra la Val Venosta e la Valtellina.

Via Merano 1 - 39020 Sluderno (BZ)
Tel. 0473/615590 - E-mail: vintschgermuseum@rolmail.net - www.vintschgermuseum.com
Apertura: da inizio aprile a fine ottobre, da martedì a domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00. Orario continuato dalle 10.00 alle 18.00 nei mesi di luglio e agosto

Località: Sluderno/Schluderns (BZ) Regione: Trentino-Alto Adige


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Parco Nazionale dello Stelvio