Vai alla home di Parks.it

Parco Nazionale dell'Appennino Lucano
Val d'Agri - Lagonegrese

www.parcoappenninolucano.it

Incontro su emergenza incendi nei Parchi con assessore regionale Braia

(Marsiconuovo, 21 Lug 17) Si è tenuta ieri, presso la sede del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano a Marsico Nuovo, un incontro sull'emergenza incendi a cui hanno partecipato il vicepresidente dell'Ente Parco Vittorio Triunfo, l'assessore regionale all'agricoltura Luca Braia, rappresentanti del Coordinamento Territoriale Carabinieri per l'Ambiente e del dipartimento regionale dei Vigili del Fuoco, ed esponenti delle aree programma della Val d'Agri, del Marmo-Melandro-Platano, del Basento-Bradano-Camastra.
La riunione è stata convocata dal direttore dell'Ente Parco Vincenzo Fogliano in ottemperanza della direttiva del ministero dell'ambiente sulla prevenzione degli incendi boschivi nei Parchi Nazionali e nelle Riserve Naturali Statali.
Alla luce dell'assorbimento del Corpo Forestale dello Stato nell'Arma dei Carabinieri le operazioni di lotta attiva contro gli incendi boschivi, cioè quelle di spegnimento, sono passate nelle competenze del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco comprese quelle delle importanti figure professionali dei DOS, Direttori delle Operazioni di Spegnimento. Circostanza, questa, che rende necessaria una riorganizzazione di ruoli e funzioni dei soggetti che a vario titolo intervengono di solito nelle operazioni di spegnimento degli incendi.
L'incontro di questa mattina ha visto il contributo fattivo dei rappresentanti delle aree programma che hanno fatto il punto sui mezzi e gli uomini a loro disposizione per far fronte agli incendi, lamentando la scarsità sia degli uni che degli altri ma presentando anche esempi di buone pratiche, come quella della prevenzione attraverso il monitoraggio video, già operante in Val d'Agri.
I rappresentanti dei Vigili del Fuoco hanno fatto il punto sulla formazione dei nuovi DOS, figure centrali nella organizzazione sul campo per la lotta antincendio.

"Continua il confronto sul territorio sul tema emergenza incendi boschivi con un focus specifico presso la sede del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano al fine di monitorare il livello di organizzazione esistente sul territorio a difesa e tutela del patrimonio forestale e della biodiversità".
Lo comunica l'assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia.
"La mia partecipazione diretta all'incontro di ieri - prosegue - convocato dal Parco è stata finalizzata a verificare e continuare a sollecitare il massimo dell'impegno a tutte le parti interessate, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, volontari a cui va un ringraziamento per il lavoro incessante che stanno svolgendo, in tutte le situazioni, su tutto il territorio regionale, ma anche le forze dell'ordine per le operazioni di lotta attiva contro gli incendi boschivi in atto, a salvaguardia della sicurezza delle persone, e le Aree programma Val d'Agri, Marmo-Melandro-Platano, Basento-Bradano-Camastra di cui alcuni comuni ricadono nell'area e dove sono operative 25 squadre AIB con oltre 200 addetti forestali.

E' infatti sicuramente in campo una sinergia virtuosa di tutte le componenti e la sensibilità del territorio in area protetta è alta.

In aggiunta alle attività che il Dipartimento sta portando avanti, - sottolinea Braia - prendiamo l'impegno a formare nuovi esperti su Aib (Anti incendio boschivo), da individuare nei soggetti facenti parte degli addetti forestali già operanti nelle aree programma. Partirà a fine mese la formazione delle importantissime figure professionali dei Dos (Direttori delle operazioni di spegnimento), centrali nella organizzazione sul campo per la lotta antincendio, con la prospettiva di realizzare una flotta regionale.

Poiché la tutela ambientale non è solo lotta attiva ma, soprattutto, monitoraggio e prevenzione, - conclude l'assessore Braia - nei prossimi giorni rimetteremo in funzione rendendole sistemiche e fruibili, la connessione del sistema di monitoraggio con telecamere e sensoristica esistente nell'Area programma e nel Parco con la Centrale operativa Soup della Protezione Civile, anche attraverso il potenziamento delle antenne wireless e proporremo un progetto di estensione e completamento della rete di osservazione".

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente Parco Nazionale dell'Appennino Lucano - Val d'Agri - Lagonegrese