Vai alla home di Parks.it
 

Sculture e sepolture

A Malesco tornano visibili i reperti vigezzini di età romana

(Vogogna, 09 Ago 22) Una mostra dell'artigiano del legno Franco Amodei e i corredi funerari della necropoli di Craveggia sono esposti al Museo della Pietra Ollare del Parco, ospitato nel cinquecentesco Palazzo Pretorio di Malesco e nuovamente aperto al pubblico per la stagione estiva con ingresso gratuito.

Il legno in cui Amodei plasma le sue opere era una delle risorse naturali locali che non sfuggiva ai romani e che li legava commercialmente a questi territori.

Nelle necropoli infatti il gran numero di strumenti rinvenuti fa presupporre un intenso sfruttamento boschivo, con attività di deforestazione e lavorazione del legno, prevalentemente acero e abete,  che doveva rivestire un ruolo fondamentale nell'economia locale.

Data la deperibilità del materiale, esclusione fatta per resti di focolare, dei manufatti in legno non è rimasta traccia.

I reperti custoditi al museo comprendono invece vasellame ceramico,  contenitori in pietra ollare, strumenti metallici, preziosi oggetti di ornamento e suppellettili vitree di squisita fattura.

Una visita al museo di Malesco è dunque l'occasione per osservare da vicino e del tutto gratuitamente questi splendidi reperti che rappresentano le più antiche testimonianze di artigianato locale e di importazione.

Una vetrina del museo
Una vetrina del museo
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 - Ente Parco Nazionale Val Grande