Vai alla home di Parks.it

Susine del Vesuvio

La coltivazione del susino nell'area Vesuviana risale ai secoli scorsi e tuttora sono presenti varietà di rinomata fama e di particolare pregio per le caratteristiche organolettiche dei loro frutti. Tra queste spiccano le varietà "Pappacona", "Pazza", "Turcona" e "Scarrafona" che hanno in comune le ottime qualità gustative, la ridotta serbevolezza ma anche una scarsa resistenza alle manipolazioni.

La susina "Pazza" ha la buccia giallo-arancio ed è di pezzatura media, la "Turcona" ha la forma allungata e ha la buccia di colore giallo con striature biancastre e polpa aderente al nocciolo con peduncolo di lunghezza media. E' considerata la migliore varietà vesuviana di susino, ma pian piano sta sparendo poiché sostituita dal nuove cultivar. La susina "Scarrafona", infine, è molto piccola e di colore viola, per questo motivo si chiama così, un po' come lo scarafaggio ("scarrafone" in napoletano) da cui prende il nome. La sua polpa è verde e molto saporita, ottima per la marmellata.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Ente Parco Nazionale del Vesuvio