Vai alla home di Parks.it

Parco della fascia fluviale del Po - tratto Cuneese

 

Prodotti

Varia è la successione di prodotti tipici e specialità gastronomiche.
Le Valli del Viso sono terre di formaggi: il più noto è il Nostrale, ma sotto il nome di "Rifreddo" si vendevano un tempo le paglierine, piccole tome stagionate su graticci di paglia, mentre Barge era nota per la produzione di pecorini. Le valli ospitano un importante artigianato delle carni conservate, fiorente soprattutto a Cavour; da segnalare due insaccati molto particolari, il salame nella vescica detto Batiùr o Mariùr e il salame di bue, uno dei pochi salumi italiani a prevalente base bovina. Saluzzo, "la Siena del Piemonte", dà il nome ad una gallina bianca ancor più rara della Bionda, ma anche alla Doc Colline Saluzzesi, riservata ai vini rossi da uve pelaverga, quagliano, nebbiolo e barbera. Nelle aree scartate dalla frutticoltura industriale sono sopravvissute antiche varietà di mele, mentre le superstiti castagne sono commercializzate sul mercato di Paesana.

Trovati 9 risultati (Ordinamento: Categoria > Prodotto)
L'etimologia delle Batiaje, paste di farina gialla tipiche dell'alta Valle Po, potrebbe essere la stessa del Batiùr: come il salame lessato, anche questi dolcetti secchi comparivano in tavola per festeggiare un battesimo. Una spiegazione...
Categoria: Dolci
Altri dolcetti diffusi nelle valli del Monviso sono le Losëtte, i Brut e Bun ("brutti ma buoni") con mandorle e granella di nocciole, i biscotti al Pelaverga e le Risòle, ravioli farciti di marmellata, fritti e cosparsi di zucchero.
Categoria: Dolci
In zona si coltivano altre erbe officinali: assenzio gentile (usatosoprattutto per la preparazione dei vermuth), estragone, iperico, issopo, melissa, malva, ruta, timo, maggiorana, salvia, santoreggia (cerea in piemontese). Dal 1981 a Pancalieri si...
Categoria: Erbe aromatiche
Pancalieri, comune di 1900 abitanti sulla riva sinistra del Po, 30 chilometri a monte di Torino, è la piccola capitale della menta, ma tutta la pianura a cavallo tra Cuneese e Basso Pinerolese può considerarsi il "bacino officinale" del...
Categoria: Erbe aromatiche
La grande famiglia dei Nostrali in Piemonte comprende molti formaggi, che sotto il nome di "Nostrale" variano per pezzatura, peso e tecnica di produzione. In quest'area, dove ancora alcuni allevatori salgono in alpeggio, possiamo individuare una...
Categoria: Formaggi
Il Piemonte all'inizio del Novecento possedeva migliaia di varietà di mele, alcune pregiate e apprezzate in tutto il mondo. La melicoltura tradizionale ha ceduto il passo a quella intensiva di pianura negli anni ‘60 e le varietà...
Categoria: Frutta
Gallina Bionda Piemontese e Gallina Bianca di Saluzzo
Fino a pochi decenni orsono non c'era cascina piemontese che non allevasse polli, anatre, oche e conigli: piccoli animali da cortile destinati al consumo familiare o venduti per arrotondare i modesti bilanci aziendali. Per quanto riguarda i polli...
Categoria: Razze autoctone e carni
Marchi di qualità:
 
Presidio Slow Food
E' un salume tradizionale di sole carni suine, condite con spezie e vino, insaccate nella vescica del maiale. Il doppio nome dialettale deriva dal fatto che lo si consumava in due occasioni, il battesimo di un neonato e la prima visita del futuro...
Categoria: Salumi
Era un prodotto di recupero, fatto con parti altrimenti inutilizzabili delle carcasse di vacche a fine carriera: oggi è uno sfizio da gourmet. Nell'impasto, macinato a grana grossa, entrano per l'80% carni di bue (soprattutto spalla...
Categoria: Salumi
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
© 2022 -