Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

L'Area Protetta

Carta d'identità

  • Superficie a terra (ha): 615,69
  • Regioni: Lombardia
  • Province: Monza e Brianza, Milano, Lecco
  • Comuni: Aicurzio, Basiano, Bellusco, Busnago, Cambiago, Cavenago di Brianza, Gessate, Masate, Mezzago, Ornago, Sulbiate, Verderio Inferiore
  • Provv.ti istitutivi: DGR n. 5/21784 23/04/1992 - mod. n. 33405/97

Statuto del Consorzio Parco del Rio Vallone (PDF - 348Kb)

 

 

Il Parco

Il Parco del Rio Vallone é un Parco Locale di Interesse Sovracomunale (PLIS) che comprende i Comuni di Basiano, Bellusco, Cavenago di Brianza, Gessate, Masate, Ornago e, più recentemente, Aicurzio, Busnago, Cambiago, Mezzago, Sulbiate, e Verderio Inferiore. Attualmente il Parco interessa il territorio di due Province, Milano e Lecco, occupando una superficie complessiva di 1181 ettari, lungo il torrente Vallone e formando un polmone verde in un territorio fortemente urbanizzato, a nord-est della cintura metropolitana di Milano. Nel sistema delle aree protette funge da importante corridoio ecologico essendo circondato, ad ovest dal Parco del Molgora, a sud dal Parco Agricolo Sud Milano, ad est dal Parco Adda Nord e a nord dal Parco di Montevecchia e della Valle del Curone.

Altre informazioni

L'Ambiente

Gli aspetti naturalistici, paesaggistici ed ambientali del Parco, sono frutto dell'azione dell'uomo e della natura che per nel corso di secoli hanno agito e interagito reciprocamente. La valenze che tali aspetti contengono sono dunque un patrimonio di tutti che è di vitale importanza tutelare, proprio per la storia che li caratterizza.
Elementi di valenza unica si accompagnano ad altri più ordinari; il Consorzio Parco del Rio Vallone cerca di promuovere la loro sia attraverso interventi diretti di tutela che attraverso attività divulgative e culturali.

La Fauna

La presenza di boschi di una certa dimensione, unitamente ad una campagna relativamente ricca di filari, nonché la tutela venatoria in una certa porzione (zona di ripopolamento e cattura dell'ambito territoriale di caccia "Brianteo"), fanno sì che il Parco presenti un discreto numero di specie animali significative, che al giorno d'oggi è sempre più raro incontrare nella Pianura Padana.>>>

Elenco faunistico (PDF - 33Kb)

Flora e vegetazione

La flora rappresenta l'elenco delle specie vegetali presenti in una determinata area. L'elenco floristico del Parco del Rio Vallone consta di oltre 350 specie diverse tra alberi, arbusti, fiori ed erbe, felci ed equiseti.
La vegetazione naturale è data da un insieme di specie diverse che vivono in determinato habitat. Un bosco, un filare o un prato rappresentano esempi di vegetazione.>>>

Elenco floristico (PDF - 65Kb)

I Funghi

I funghi sono uno tra i più ambiti "frutti" che il bosco (ma anche altri ambienti) ci offre. Bisogna però conoscerli molto bene per poterli raccogliere per essere mangiati. Le caratteristiche che permettono di distinguerli necessitano infatti di attenzione, che non sempre i cercatori di funghi più frettolosi ed "avidi" mettono, con conseguenze talvolta irreparabili. Accanto a funghi ottimi da mangiare ci sono infatti funghi velenosi ed addirittura mortali. Per chi è alle prime armi rimane la curiosità di ammirare queste figure così singolari e misteriose che, specialmente in autunno, compaiono più o meno copiose ad adornare il terreno dei boschi, vecchie ceppaie ed anche zone erbose.>>>

I Funghi del Parco (PDF - 550Kb)

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Consorzio Parco del Rio Vallone