Vai alla home di Parks.it

Parco Naturale Regionale Sirente-Velino

www.parcosirentevelino.it

Cattura dei cinghiali

Entra in funzione la gabbia

(Rocca di Mezzo, 15 Gen 16) Tutto pronto per l'installazione della gabbia per la cattura dei cinghiali a Castel di Ieri. La struttura è stata prelevata dal vicino comune di Molina Aterno, dove ha consentito la cattura di oltre 70 ungulati nel giro di un paio di mesi. Ora è stata posizionata nel territorio comunale di Castel di Iieri e a breve dovrebbe entrare in funzione per un giorno a settimana. La gabbia è di proprietà del parco Sirente-Velino ed è stata richiesta dal Comune per consentire una migliore gestione della fauna selvatica. L'uso delle trappole per la cattura dei cinghiali è stata finanziata, visti i risultati incoraggianti soprattutto per la riduzione del numero degli ungulati, con circa 50mila euro dalla Regione Abruzzo.

«Stiamo lavorando e contiamo, tra qualche giorno, di arrivare al posizionamento di questa gabbia», ha detto il direttore del parco Sirente-Velino, Oremo Di Nino, «lo strumento per la gestione della fauna selvatica si è rivelato utilissimo anche nella precedente esperienza a Molina Aterno. Risultati soddisfacenti che hanno spinto la Regione, in particolare l'assessore Di Matteo, a riconoscerci un finanziamento per potenziare la dotazione di gabbie nell'area protetta. L'installazione della gabbia a Castel di Ieri è stata voluta anche dal sindaco Fernando Fabrizi». In passato, proprio tra gli agricoltori dell'area, c'erano state diverse proteste per l'eccessiva presenza di ungulati che in molti casi hanno depredato colture e distrutto campi seminati. «Con questa iniziativa», ha detto Simone Di Benedetto, assessore all'ambiente, «vogliamo portare un ulteriore contributo alla risoluzione del problema della presenza dei cinghiali». Una volta posizionata la gabbia, si dovrà procedere alla pastura e sperare che i cinghiali finiscano in trappola. Ma non tutti gli animali verranno destinati alla soppressione e macellazione.

In pratica, gli addetti al recupero del parco, dovranno valutare di volta in volta gli animali catturati. Chiaramente non potranno essere macellati quelli troppo piccoli o le femmine con prole. (da Il Centro)

 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2016 - Parco Naturale Regionale Sirente Velino