Vai alla home di Parks.it

Conchiglie fossili lungo i sentieri

A piedi sul fondo del mare padano

Domenica 22 Settembre 2019

L'esplorazione dei sentieri del Rio Carbonaro (dove nel 1816 e nel 1986 sono stati recuperati i resti scheletrici di due balene) e del Rio Stramonte. Sono 2 delle 6 aree che compongono una riserva di grande rilevanza, conosciuta e descritta anche da Leonardo da Vinci, dove rupi, pareti rocciose e calanchi interrompono il dolce paesaggio coltivato delle colline piacentine tra Lugagnano e Castell'Arquato.

Anfiteatri calanchivi ricchi dei resti fossili di quegli organismi marini che vivevano in quell'ampio golfo dell'Adriatico che occupava l'attuale pianura padana. Visita finale al museo specializzato di Castell'Arquato dove è possibile vedere il calco della balenottera estratta dalle aree visitate, con passeggiata nei borghi del caratteristico e intatto paesino medievale.

Percorso: - Sentiero del Rio Carbonaro con accesso nella parte bassa del corso d'acqua fino alla zona di rinvenimento dei cetacei, con salita verso la torre "delle fate" compiendo un percorso ad anello che segue la segnaletica MTB e rientra a Tabiano - Sentiero Rio Stramonte ad anello nella parte bassa e nella parte alta dei vigneti, seguendo la segnaletica del Parco.

PROGRAMMA:

Raggiunta loc. Tabiano con le auto, si esplora la zona di Rio Carbonaro con un percorso ad anello, nei luoghi di ritrovamento delle balene e dei delfini fossili, osservando facilmente conchiglie fossili di ogni tipo di diversi milioni di anni e una vegetazione particolarissima in una delle riserve più pregiate e speciali della provincia di Piacenza. Pranzo al sacco nell'area attrezzata a fine percorso. Spostamento in auto di 4 km all'area del Rio Stramonte ed esplorazione della relativa "forra calanchiva con ulteriore breve percorso ad anello. Sosta finale al museo geologico del Piacenzano di Castell'Arquato e visita del caratteristico borgo medievale. PRANZO AL SACCO nell'area picnic in loc. Tabiano a cura dei partecipanti.

Grado di difficltà: E (media) - Dislivelli: 250 mt. - distanza 9 km - Tempo di percorrenza: 5 ore

Ritrovo 1: Domenica 22 Settembre 2019 ore 9.00 Parcheggio Decathlon Piacenza, poco oltre l'uscita del casello A1 Piacenza Sud (possibilità di recupero di eventuali partecipanti pervenuti in treno alla Stazione FF.SS. Di Piacenza da parte della guida);

Ritrovo 2: Carpaneto Piacentino, presso il Centro Commerciale Mazzavecchi (SP 6, inizio del paese venendo da Piacenza).

Termine escursione: 17.30

Attrezzatura richiesta: Borraccia da 1 litro/thermos, calze e scarponi da trekking, giacca in materiale traspirante, pile o maglioncino, cuffia. Pranzo al sacco a cura dei partecipanti.

Organizzatore e Guida: Davide Galli (Guida Ambientale Escursionistica)

Escursione adatta ai bambini da 8 anni di età.

Costi di partecipazione: Adulti e ragazzi oltre i 16 anni: € 15 - bambini e ragazzi: (fino a 15 anni compiuti) € 10,00

Prenotazioni obbligatorie entro le 13 del giorno prima della data escursione presso segreteria Davide Galli: tel. 338 3745332 o e-mail turismo@davidegalli.it

#camminaparchi; #parchidelducato



Castell'Arquato29014ItalyLuogo: Castell'Arquato (PC)
Comune: Castell'Arquato (PC)
Provincia: Piacenza Regione: Emilia-Romagna


Altre info su:
Tag: escursioni
Calanchi e viti
Calanchi e viti
Soggiorni
Dove dormire a:
Castell'Arquato
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Occidentale