Vai alla home di Parks.it

Parco Regionale dei Laghi di Suviana e Brasimone

www.enteparchi.bo.it

Punti d'interesse

 

Instancabile Eolo...

Suviana è una meta da veri amatori della tavola a vela. I migliori specialisti di Emilia e Toscana lo popolano anche in pieno inverno. Pare che sia sferzato da un vento "super", tale da non far rimpiangere altre 'mecche' più conosciute del wind-surf, corne il Garda o il Mar Tirreno.
Anche gli amanti della canoa trovano "acqua per i loro remi". Per scivolare placidamente sulle acque si presta anche l'altro lago artificiale, come Suviana importantissimo per i diversi usi idricienergetici: il Bacino del Brasimone (capacità 6,5 milioni di metri cubi). Mentre più a valle, nell'emissario di Suviana, il Limentra, ci si può cimentare in discese mozzafiato tra le rapide.


 
 

La Storia


Due solitarie valli tra l'Emilia e la Toscana

Aree montuose impervie e lontane dalle principali direttrici storiche, le località del parco hanno lasciato scarse tracce nei documenti più antichi, e solo a partire dal medioevo feudale è possibile tracciare un quadro più chiaro dell'assetto del territorio.
Per le epoche precedenti, oltre a importanti ritrovamenti etruschi in località del Camugnanese piuttosto distanti dal parco (come le due statuette votive di Monteacuto Ragazza), le conoscenze sui frequentatori e i primi residenti di queste alte valli sono soprattutto legate a reperti romani (monete presso il torrente Brasimone e a Le Mogne, alcune statuette nelle vicinanze di Castiglione) e a indizi che suggeriscono una presenza stabile di guarnigioni longobarde a Stagno, Bargi e Castiglione dei Pepoli.


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale