Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Punti d'interesse

Castiglione del Lago La Fortezza
Castiglione del Lago La Fortezza

La Storia

L'area del Trasimeno è una zona di origine Etrusca. Possiamo, infatti, trovare forti testimonianze come ad esempio le urne cinerarie e le tombe, soprattutto nella zona di Castiglione del Lago. In seguito, Il territorio, al pari del resto dell'Umbria, fu poi romanizzato. Si pensa proprio che sia opera romana la costruzione del primo emissario del lago, il quale aveva la funzione di regolarizzare il livello delle acque. Ed è proprio lungo queste acque, nella zona compresa fra Tuoro, il Lago e le alture circostanti, che avvenne la famosa "Battaglia del Trasimeno" che vide i Romani soccombere ad Annibale nel 217 a.C.
È grazie ai Romani, però, che la zona del Trasimeno è diventata territorio di grande interesse economico generato dallo sviluppo di un'agricoltura fertile e dalle ricchezze prodotte dalla pesca.
La presenza Romana è testimoniata da molti ritrovamenti, a Quarantaia, ad esempio, è venuta alla luce una villa romana. Gli scavi hanno evidenziato le strutture murarie di una residenza rustica risalente al I - II secolo d.C., alcune vasche e una fornace.


 
 

Archeologia


Il Trasimeno - Una storia vecchia ventimila anni

Il Lago Trasimeno nel corso della preistoria e protostoria ha conosciuto un'intensa occupazione umana.
Già al termine del paleolitico, gruppi di cacciatori inseguivano le loro prede sulle sue sponde, lasciando traccia del loro passaggio in una delle più antiche sculture a tuttotondo: la "Venere del Trasimeno" .
Millenni dopo, su queste stesse sponde, sorsero i più antichi stanziamenti neolitici umbri risalenti almeno al V millennio a.C.. Navigando sulle acque del lago con le loro piroghe (delle quali è possibile ricostruire la struttura grazie ai modelli fittili rinvenuti negli scavi) , queste antichissime comunità integravano le risorse delle prime forme di agricoltura con lo sfruttamento della pesca.
In epoche successive, nel corso dell'antica, media e recente età del bronzo (tra il XXIV e il XII sec. a.C.) altre strutture abitative sorsero sulle sponde e sulle acque del lago come stanno a testimoniare i ritrovamenti all'oasi di San Savino, dove in conseguenza di recenti drenaggi sono emersi centinaia di frammenti fittili provenienti da un abitato su palafitta lignea, l'unico noto nel territorio della provincia di Perugia, edificato nel prossimo specchio lacustre, da localizzare con rilievi subacquei e geologici.


 
Rete da pesca
Rete da pesca

I Musei

La presenza dell'uomo nell'area del Trasimeno ha origini antichissime, da sempre infatti il Trasimeno ha rappresentato per l'uomo una fonte inesauribile di sostentamento sia per la pesca, sia per l'agricoltura particolarmente ricca e dovuta alla presenza dell'acqua, sia per la grande abbondanza di selvaggina.
Successivamente etruschi e romani hanno dato forma ai centri rivieraschi di maggior importanza; testimonianze sono oggi visibili in questa area. Il Trasimeno, viene comunque ricordato per la battaglia omonima combattuta il 24 giugno del 217 a.C.
tra Annibale e il Console Flaminio che vide nella parte nord del lago enormi schieramenti cartiginesi e romani e che terminò con un terribile massacro: i romani persero oltre 15.000 uomini compreso il loro comandante.
La zona del Trasimeno è inoltre terra di pescatori e di antiche tradizioni locali prime fra tutti l'arte della lavorazione del merletto e del tulle.
Tutte queste testimonianze possiamo facilmente ammirarle nei borghi, nelle isole e sopratutto nei musei del territorio.

Altre informazioni


 
Vela al Trasimeno
Vela al Trasimeno

Lo Sport

L'attività sportiva nel parco è facilitata, oltre che dalla stessa morfologia dei luoghi, anche dalla presenza di numerose strutture e di servizi attrezzati. Praticata in tutto il bacino lacustre è la vela, incrementata grazie ai club nautici che organizzano corsi di perfezionamento per adulti e bambini, la canoa e il Kitesurf.
Un'estesa rete sentieristica favorisce il trekking e l'ippoturismo e consente nello stesso tempo, di raggiungere a piedi, a cavallo o in mountain bike tutti i colli che circondano il lago e quindi i numerosi centri storici, i borghi e i castelli.

Altre informazioni


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Comunità Montana Associazione dei Comuni Trasimeno - Medio Tevere