Loading...
Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Le due Malghe

Breve percorso dolce e semplice che, in paesaggio da una fiaba dimenticata, porta alla scoperta della vita di malga sull'Alpo di Storo e Bondone

A piedi         Elevato interesse: panorama 
  • Arrivo: Belvedere Malga Alpo di Storo (1548 m)
  • Tempo di percorrenza: 1 ore 30 minuti
  • Difficoltà: T - Turistico
  • Lunghezza: 4 km
  • Dislivello: 162 m
  • Periodo consigliato: da maggio a ottobre

Da Bondone si sale in macchina verso l'Alpo di Storo, lungo una stretta e tortuosa strada asfaltata. Si procede fino a quando sulla propria sinistra si troverà una strada sterrata che, in piano, si inoltra nel bosco. Proprio all'inizio della strada si noterà una grande bacheca in legno che, sul lato della strada porta l'indicazione CAI-SAT per la Val Lorina. Si parcheggia nello slargo a lato strada e si imbocca la strada sterrata che, con una viale di meravigliosi faggi secolari ci avvia verso l'Alpo. Già dopo un paio di minuti, uscendo dal bosco, ci imbattiamo nella Malga dell'Alpo di Bondone. La grande stalla vicina alla malga ospita ogni anno la grande festa dei Carbonai che ancora trattano la legna secondo la tradizione. Anche il bell'affresco sul muro della Malga ricorda la tradizione e distingue le abitazioni che, nel periodo di peste, furono risparmiate dal morbo. Dopo la malga, seguendo in piano la debole traccia sul prato, ci si immette nel bosco proprio di fronte a un centinaio di metri. Si attraversa questo breve ma splendido tratto di faggeta per uscire in un grande prato. Di fronte uno sfrangiato crinale non molto alto guarda le spalle della Malga di Storo. La raggiungiamo con pochi metri di salita. Qui potrete assaggiare il formaggio di Malga, prodotto dal giovane pastore che si occupa della struttura e degli animali. Merita fermarsi e assaporare il clima particolare di questa malga che, lontana dagli sfarzi di mete ben più conosciute, conserva lo spirito semplice, genuino e discreto dei luoghi ancora sconosciuti.
Con la malga alle spalle, si procede poi lungo la strada sterrata verso destra, puntano a una morbida collina poco distante. Vale la pena salire fino in cima, dove ci aspetta una panchina affacciata sulla valle sottostante. Uno splendido punto panoramico dai cui, in lontananza, avvolto da una corona di cime si vede il Lago d'Idro a valle.
Tornando sui nostri passi, raggiungiamo nuovamente lo sterrato e lo seguiamo a ristroso per pochi metri fino a incontrare un bivio che scende. Attraversiamo un piccolo borgo di casette tipiche per tornare sulla strada asfaltata che, nel bosco seguiamo brevemente in salita fino a ritrovare la macchina.

Altre informazioni
Malga Alpo Bondone
Malga Alpo Bondone
 
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Rete di Riserve Alpi Ledrensi