Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

LA STAGIONE DEI CUCCIOLI

La Biodiversità raccontata

(Altavalle, 20 Giu 18)  

Se l'inverno è la stagione del riposo e la primavera della rinascita, l'estate è la stagione dei cuccioli.

Numerosi animali attendono la bella stagione per dare alla luce i loro piccoli e poterli così allevare quando le temperature sono più alte e il rischio di mortalità inferiore.

I cuccioli sono particolarmente belli ma molto delicati e a volte basta poco per comprometterne la sopravvivenza. Se passiamo in un bosco in questo periodo cerchiamo di evitare tutti quei comportamenti che possono mettere in pericoli i cuccioli (e anche i genitori) di numerose specie di animali:

  • Seguiamo sempre sentieri e strade forestali nelle nostre escursioni (gli animali eviteranno i tracciati frequentati)
  • Se abbiamo un cane teniamolo al guinzaglio durante le escursioni
  • Se troviamo un nido a terra allontaniamoci senza far rumore e senza soffermarci troppo - i predatori possono fiutare le tracce degli uomini e seguirle istintivamente arrivando così a predare i cuccioli di gallo cedrone o francolino. Con il nostro comportamento potremmo inoltre disturbare la femmina di questi rari animali e costringerla ad abbandonarli
  • Se incappiamo in un piccolo di capriolo o di cervo nascosto nell'erba non tocchiamolo assolutamente (i cuccioli non hanno odore per evitare di attrarre i predatori) ma allontaniamoci con discrezione. Non è stato abbandonato ma lasciato in un posto sicuro al riparo dai predatori, la mamma lo raggiungerà presto.
  • Evitiamo, se siamo in gruppo, grida e schiamazzi: il bosco può regalarci molto di più se cerchiamo di ascoltarne la voce.

Bastano poche e semplici attenzioni per dare il benvenuto alla vita a tanti animali preziosi.

 

Un cucciolo di capriolo
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2018 - Rete di Riserve Alta Valle di Cembra - Avisio