Castello di Senarega
Loc. Senarega, 16010, Valbrevenna (GE)
Solo pernotto
Pernotto e colazione
Mezza pensione
Pensione completa
Specialità e servizi
Specialità e servizi
si parla francese
si parla inglese
si parla spagnolo
si parla tedesco
Accesso disabili
Animali ammessi
Animali non ammessi
Aria condizionata
Bici gratuite
Campo golf
Campo tennis
Deposito bici
Noleggio bici
Parcheggio
Piscina
Piscina coperta
Ricarica auto elettriche
Ristorazione
Solarium
Spiaggia
Terme
Wi-Fi gratuito
Esterno
La Val Brevenna
Colazione
Soggiorni d'altri tempi nell'antica dimora
Una valle appartata ed incontaminata, una fitta rete di antiche mulattiere e sentieri che collega, ancora oggi, i piccoli nuclei rurali arroccati ai piedi del M. Antola ed un castello, sorto mille anni fa, a guardia dell'antica via di collegamento fra il mare e la Pianura Padana.
Tornato al suo originario splendore grazie ad un attento restauro, il Castello dei Fieschi nel borgo di Senarega, è stato adibito a Rifugio escursionistico e polo funzionale della Val Brevenna per offrire ospitalità a quanti desiderano immergersi nella natura incontaminata del comprensorio dell'Antola e nella storia dell'antica vita in valle.
Il Borgo di Senarega
Tra le frazioni dell'alta Valbrevenna, Senarega è sicuramente il borgo che più racchiude il fascino del suo passato. Un antico borgo che chiude la stretta valle del torrente Brevenna, qui ancora Rio dell'Orso, all'interno del quale il tempo sembra essersi fermato.
L'abitato è posto sulla riva sinistra del torrente: un piccolo ponte medievale ricorda il tempo in cui la strada carrabile di fondovalle non esisteva. Al di là del ponte, la seicentesca cappella di N.S. della Grazie è ancora oggi riferimento spirituale per la comunità di Chiappa, il borgo soprastante.
Dalla piazza al centro del paese, dove oggi è attiva una ottima trattoria, si sale alla chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta percorrendo il meraviglioso sagrato con panche in pietra su cui è bello sostare (un lato le donne, un lato gli uomini, come un tempo...): la chiesa risale al 1242, al suo interno si trovano cinque altari e ricche decorazioni, statue e sculture raffiguranti santi. Grazie ad un prestigioso organo Locatelli del 1898, restaurato nel 2011 grazie anche al contributo degli abitanti, vengono ospitati apprezzati concerti. Oltre la chiesa si trova l'ingresso alla vecchia stalla che ospita il piccolo Museo Etnografico ricco di attrezzi e documenti della vita contadina di un tempo
Il Castello Senarega-Fieschi
Eretto dalla famiglia Senarega con funzioni di controllo sull'antica mulattiera che saliva al valico di San Fermo, il Castello divenne nel quattrocento proprietà dei Fieschi L'edificio, cui anticamente si accedeva con un ponte levatoio, è composto dal palazzo del XV secolo e dalla torre a sezione quadrata risalente al XII secolo. Durante la lunga signoria fliscana, l'edificio fu utilizzato semplicemente con funzioni amministrative ed i sotterranei adibiti a prigione con la cosiddetta "stanza della tortura" dove sono presenti anelli ai muri e dove si trovava una botola a pozzo munito di lame che servivano (si narra) per giustiziare i nemici dei Fieschi, ed in seguito adibiti a cisterne per l'acqua.
Il restauro conservativo, che ha riguardato anche l'ottocentesco Oratorio e alcune vie del borgo, ha permesso di recuperare gli originali elementi architettonici dell'edificio, dalle facciate in calce al tetto in “ciappe”, dal salone d'ingresso con il grosso camino all'antica cucina e alla torre dotata di feritoie per avvistamento e protezione, mentre le camere sono state adibite a rifugio per ospitare visitatori ed escursionisti.
Il Rifugio Escursionistico
Il Rifugio Escursionistico conta di 3 camere con servizi privati per un totale di 9 posti letto, salone, sala lettura e un locale cucina a disposizione per gli ospiti. Nel piano sottotetto della torre è stata ricavata una sala studio e ricerca.
Il Castello è inoltre a disposizione per cerimonie, mostre temporanee, convegni, feste private e, nei mesi estivi, per soggiorni e settimane verdi per bambini.

Per informazioni e prenotazioni: contatteare Ente Parco al numero 010/944175


Passeggiate ed escursioni in Val Brevenna
Lungo la via degli alpeggi: Senarega - Chiappa - Casoni

Dai Casoni è inoltre possibile proseguire il cammino e raggiungere Lavazzuoli seguendo il segnavia e quindi il paese di Piancassina oppure la vetta del Monte Antola (per maggiori dettagli, Carta Escursionistica I Sentieri dell'Antola, scala 1:30.000).

Piancassina (1035m) - M. Antola (1597m)
Questo itinerario rappresenta uno degli accessi più rapidi per raggiungere la vetta del M. Antola.
Previsioni meteo
Meteo Valbrevenna
Previsione T min T max Vento Probabilit√† di Precipitazioni
Mercoledì 18 Sereno 16 29 SSW 18 km/h
 5%
Giovedì 19 Sereno 16 29 S 10 km/h
 5%
Venerdì 20 Sereno 17 28 S 18 km/h
 5%
Sabato 21 Poco nuvoloso 17 26 S 14 km/h
60% 
Domenica 22 Poco nuvoloso 15 25 N 12 km/h
50% 
Lunedì 23 Sereno 16 29 N 10 km/h
 5%
Condividi