Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

Il corso del Rio Grest

Luoghi da scoprire

(Tione di Trento, 11 Set 19) Piccoli angoli di natura, nascosti agli occhi dei più e lontano dai principali flussi del turismo, pronti a rivelarsi a quanti decidono di incamminarsi lungo i sentieri poco battuti o le strade apparentemente abbandonate. Incassati tra ripide pareti, custoditi al termine di una valletta laterale…nella Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria, dove l'articolarsi delle montagne e il variare della quota genera una grande varietà di ambienti, non è difficile imbattersi in uno di questi luoghi.

La Valle di Dalena, in Valle di Ledro è solo uno dei possibili esempi. Dalla Cima di Caset, sopra la Piana di Santa Lucia, ripidi versanti scendono verso valle, coperti di boschi verde bottiglia. Le acque che scivolano sopra le rocce calcaree si raccolgono a formare il piccolo Rio di Grest, responsabile della profonda incisione che segna i fianchi delle montagne. Alle spalle delle villette turistiche che occupano i prati di Santa Lucia, tra i paesi di Tiarno di Sotto e Bezzecca, uno stretto sentiero si inoltra nel bosco…ai rumori del paese e della strada, lentamente si sostituiscono quelli naturali: il vento tra gli alberi, il cinguettio degli uccelli e il gorgogliare dell'acqua. È qui che il sentiero comincia a farsi più audace: all'improvviso un lungo cordino in acciaio fa la sua comparsa a lato del percorso, invitando il camminatore a procedere con più cautela. Il tracciato si fa più stretto e, qualche metro sotto ai nostri piedi, compare il corso del Rio Grest.

Il paesaggio che ci circonda assume i tratti tipici dell'ambiente di forra: la temperatura scende, l'aria è satura di umidità, sulle pareti di roccia gocciolanti crescono muschi, licheni ed esili piante rupicole caparbiamente aggrappate alla poca terra disponibile. Un poco alla volta il sentiero scende, fino a raggiungere il letto del torrente. Qui il cordino non è più necessario e diventa anche più facile godersi la frescura e i piccoli dettagli: farfalle marroni in volo sui cardi, una salamandra che si incammina nel bosco, qualche giovane pesciolino che riposa dove la corrente rallenta, l'andirivieni dei codirossi spazzacamino (Phoenicurus ochuros), che hanno scelto i piccoli ripiani delle pareti rocciose come base per il loro nido.

Sul fondo della Valle di Dalena, dove il rumore dell'acqua riempie le orecchie, il tempo sembra fermarsi. Non è facile convincersi a riprendere la via del ritorno, risalire verso il bosco che via via si fa più asciutto e ritornare tra le case, i passanti e la frenesia delle attività quotidiane.

Val di Dalena
Rio Grest
Nido sulle rocce
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2020 - Riserva di Biosfera Unesco Alpi Ledrensi e Judicaria - Segretariato