Vai alla home di Parks.it
Banner Locale per la promozione del territorio

La Sarca al centro

Porte Parco e percorsi tematici lungo il Parco Fluviale Sarca

(Tione di Trento, 02 Ott 20) È notizia fresca di giornata quella per cui la conferenza del Parco Fluviale Sarca ha approvato e a breve manderà in esecuzione i lavori relativi alle Porte Parco e ai percorsi tematici lungo i paesi presenti sull'asta della Sarca, molti dei quali rientrano all'interno della Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria. Come leggiamo nell'articolo "Porte parco, percorsi tematici, manutenzione sentieri. Le ultime decisioni della Conferenza del Parco"  è stato dato il nulla osta definitivo a due interessanti azioni progettuali che serviranno ulteriormente a rimarcare il "buon ambiente" in cui viviamo, sia agli occhi del visitatore esterno, ma anche e soprattutto del residente. La prima di queste azioni concrete è la creazione di otto Porte Parco che rappresenteranno, per i visitatori, un simbolo inconfondibile dell'essere entrati in una porzione di territorio protetta in cui l'uomo vive in equilibrio con l'ambiente; per quanto riguarda il territorio della Riserva di Biosfera le porto verranno posate nel territorio di Fiavè presso Piazza Chiesa, San Lorenzo Dorsino in località Promeghin e a Stenico nei pressi della cascata del Rio Bianco. Le porte oltre a dare un'impressione di ingresso nel Parco saranno un vero e proprio luogo dedicato alla comunicazione e promozione dei valori del Parco Fluviale e delle sue peculiarità. L'altra azione molto interessante soprattutto in tematica Man&Biosphere è quella dei percorsi tematici legati all'acqua, al fiume Sarca e ai molteplici ambienti che troviamo lungo il suo procedere.Il primo percorso, diffuso in varie tappe sul territorio, sarà quello legato agli "usi dell'acqua", che intende raccontare i diversi modi di utilizzo dell'acqua del fiume che caratterizzano il territorio della Rete di riserve (es. idroelettrico dismesso; idroelettrico in funzione; irriguo; ricreativo e sociale; industriale; potabile)."La memoria del territorio", il secondo percorso, si focalizzerà invece intorno al rapporto fra il fiume e la comunità locale, rapporto che può essere sicuramente positivo ma anche distruttivo, in caso di alluvioni, frane e imperizie umane.L'ultimo di questi sentieri tematici è quello che parla del "paesaggio intorno al fiume" ossia del processo di costruzione del paesaggio inteso come continua relazione fra la componente naturale (suolo, flora e fauna) e l'azione umana che è stata più o meno sostenibile nel tempo. "Un grande soddisfazione vedere questi due progetti diventare realtà" afferma Micaela Deriu, coordinatrice del Parco Fluviale del Sarca e della Riserva di Biosfera, "soprattutto perché le strutture verranno poste anche in luoghi molto fruiti dai residenti locali; speriamo che ciò migliori l'ambiente di vita di queste persone e che le renda più consapevoli del valore del proprio territorio e di conseguenza questo risulti più attrattivo e vivibile anche per i visitatori.

Particolare acqua in Val Lomasona (ph.Mattia Riccadonna)
Porta_parco Parco Fluviale Sarca (ph. Parco Fluviale Sarca)
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2021 - Riserva di Biosfera Unesco Alpi Ledrensi e Judicaria - Segretariato