Vai alla home di Parks.it
GPSBanner Locale per la promozione del territorio

Isola della Cona

Come si visita

A piedi         Elevato interesse: bird watching 

    La Riserva Naturale ed in particolare l'Isola della Cona si possono visitare tutto l'anno e quest'ultima è attrezzata con agevoli percorsi pedonali opportunamente segnalati.
    In automobile per chi proviene da Monfalcone si accede piegando a sinistra lungo la strada per Grado, in corrispondenza del ponte sull'Isonzo (riva sinistra); si prosegue quindi lungo la strada sterrata fino ad un parcheggio e poi a piedi seguendo i cartelli indicatori. Oltrepassato l'argine si accede al Centro Visite con le poste dei cavalli.

    Da qui un sentiero consente di raggiungere in un quarto d'ora circa (e con qualsiasi tipo di calzatura) l'Osservatorio Marinetta, che è dotato anche di una comoda rampa accessibile da parte dei disabili in carrozzella.
    Dalla Marinetta si può fare ritorno al Centro Visite lungo la strada già percorsa, ovvero proseguire lungo un sentiero che, seguendo l'argine che circonda i campi, riporta all'ingresso ed al parcheggio attraverso un percorso "circolare".

    Lungo il medesimo percorso ha inizio anche il cosiddetto "Sentiero del Mondo Unito" che conduce in 30 minuti all'osservatorio del Cioss (termine onomatopeico che nella parlata locale sta ad indicare un anatide molto abbondante in inverno: il Fischione).
    Da qui si prosegue verso Punta Spigolo, dove si può giungere in circa 80 minuti.




    Libri e guide
    Articolo momentaneamente non disponibile sull' Emporio dei ParchiLa foce dell'Isonzo
    11,36 €  
     
     
     
    share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
    © 2014 - Associazione dei Comuni di Fiumicello, Grado, San Canzian d'Isonzo, Staranzano