Vai alla home di Parks.it

Riserva Naturale della Garzaia di Carisio

 
nome fotografia1
Airone cenerino (foto di PR Lame Sesia)

Risaie e pioppeti lungo le rive del torrente Elvo

I terreni che la costituiscono sono in gran parte coltivati a mais riso e pioppo. Al centro della riserva c'è un bosco monospecifico ora costituito da un ceduo di robinia, mentre fino al 1976 era costituito da grandi querce che ospitavano circa 1500 coppie di ardeidi. Dall'istituzione della riserva la garzaia ha ripreso a svilupparsi e le coppie nidificanti di nitticore, garzette e aironi cenerini stanno notevolmente aumentando. (Nell'area non è consentito l'accesso al pubblico, salvo per motivi di studio.)

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-twitter
  • Regione Piemonte
Carta d'identità
Superficie: 91,92 ha
Province: VC
Istituzione: 1990
Mostratevi online ai lettori di Parks.it
© 2022 - Ente di gestione delle Aree Protette del Ticino e del Lago Maggiore