Vai alla home di Parks.it

Brindisi

DOC - Denominazione di Origine Controllata


Divenuto a Denominazione di Origine Controllata nel '79 viene preparato nei tipi rosso e rosato, con uve provenienti dai territori di Brindisi e Mesagne. Le uve impegnate nella sua preparazione sono quelle provenienti dai vitigni Negramaro e Malvasia nera di Brindisi. Il Brindisi rosso può avvalersi della qualifica di "riserva" solo se invecchiato per almeno due anni e abbia una gradazione alcolica complessiva di 12.5 gradi. Due sono le preparazioni previste: il Brindisi rosso e il Brindisi Rosato. Il primo è un vino di colore rosso rubino più o meno intenso con lieve riflesso arancione, se invecchiato, di odore intenso, con sapore armonico vellutato e con retrogusto amarognolo e secco. Ha una gradazione alcolica di 12 gradi circa e va servito a 17-18 °C. E' abbinato soprattutto alle orecchiette, al ragù di carne, agli arrosti, ai formaggi. Il Brindisi rosato ha un colore rosa corallo, un odore fruttato e delicato, un sapore asciutto, armonico e gradevolmente amarognolo. La sua gradazione minima è di 12 gradi e va servito a una temperatura di 14-15 °C. Va abbinato ad antipasti, minestre in brodo, zuppe di pesce, pollo, coniglio e formaggi freschi.

share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Consorzio di Gestione di Torre Guaceto