Vai alla home di Parks.it

Punti d'interesse

Torre
Torre

Siti archeologici

  • Santa Sabina (Età Romana)
    In territorio posto presso la Via Traiana, sede della stazione postale che prese il nome di "ad Speclulas" a causa della presenza di numerose grotte, dove sono stati rinvenuti diversi reperti messapici, monete d'oro e d'argento, una moneta egiziana, la statua di una dea romana e quindici tombe a forma d'imbuto.

  • Torre Guaceto (Età Romana)
    Per la sua posizione tra il mare e la Via Traiana questa località, fu usata dai romani come porto. Area archeologica di notevole importanza, qui erano imbarcate merci agricole (olio, vino, grano) ed anfore che sicuramente erano prodotte nelle fornaci site lungo la costa, come quelle rinvenute più a sud in località Apani.


 

I Castelli

  • Il castello Dentice di Frasso
    In posizione elevata e inglobato nel sistema di cinta urbana, ha impianto triangolare con tre torrioni ai vertici, quadrangolare la più antica (Secolo XI), una circolare e una a mandorla, che trova rari riscontri in Italia. Fu costruito alla fine del 1300, su di un nucleo più antico risalente al secolo XI. Abitato da Goffredo III di Monte Scaglioso, prima e dallo svevo Roberto di Biccari poi.

  • Il castello di Serranova
    Situato nei pressi della borgata di Serranova e costruito da un nobile borghese, Ottavio Serra, accanto ad un torrione adiacente del periodo normanno. Addossata al castello è la chiesetta del Crocefisso, sobria nell'architettura ma conserva nel suo interno un crocefisso ligneo del '700 verso il quale i cittadino nutrono enorme devozione in quanto creduto miracoloso: durante i periodi di siccità la chiesetta è meta di pellegrinaggi per scongiurare eventuali calamità.


 

Le chiese

  • Santuario di Maria Santissima di Belvedere
    Edificato su preesistenti cripte rupestri, presenta affreschi bizantineggianti. Su un'antica collina furono costruiti la cappella e il dormitorio; l'altare laterale è affrescato con il ritratto del volto della Madonna. La cappella fu eretta grazie alla devozione che i carovignesi portavano alla Madonna.

  • Chiesa di Sant'Anna (Secolo XVII)
    Edificata tra la fine del Seicento e l'inizio del secolo successivo dalla famiglia Imperiali. Fu "Jus Patronatus" di Michele Imperiale, feudatario di Carovigno. La chiesa attigua al castello ne ha seguito tutte le vicende risultando cappella privata dei feudatari successivi.

  • Chiesa del Carmine (Secolo XVII)
    Posta sul viale principale della città all'interno possiamo ammirare affreschi risalenti al XVII secolo rappresentanti l'Ultima Cena, e un dipinto di San Lorenzo da ignoto pittore.

  • Chiesa Matrice (Secolo XVI)
    L'edificio è dedicato all'Assunta ed è posto sulla strada che mette in comunicazione Porta Brindisi e Porta Nuova. La Chiesa fu ampliata nel 1500.


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2019 - Consorzio di Gestione di Torre Guaceto